lunedì 12 maggio 2008

EVA LONGORIA

La casalinga disperata rappresenterà le tre squisite tentazioni Magnum
La nota casa di gelati italiana Algida, conferma anche quest'anno la sensualissima Longoria per le sue campagne pubblicitarie all'insegna della tentazione. Dopo il successo dello scorso anno, infatti, la casalinga disperata torna on air per i tre nuovi prodotti Magnum. La campagna ruota ancora attorno al concetto di tentazione, perfettamente impersonato dalla bellissima Eva che, fedele al personaggio di Gabrielle di Disperate Housewives, cattura e seduce il consumatore con il suo sguardo malizioso e intrigante. Il bravissimo regista McCann Erickson ha realizzato tre spot, uno per Magnum Mayan Mystica, uno per Magnum Temptation Chocolate e uno per Magnum Mini. I film sono stati girati a Los Angeles nel mese di gennaio 2008 e sono on air in tutta Europa a partire da aprile. In Italia, sono on air dal 4 maggio, eccetto Mayan che verrà pianificato in Belgio, Francia, Grecia, Danimarca, Svezia e Gran Bretagna. Le campagne saranno declinate su tutti i mezzi: tv, stampa, affissione e web. Anche sul sito internet interattivo, www.MagnumManor.com , la bellissima Eva Longoria all’interno della sua lussuosa villa introduce alle sue curiose visitatrici tre distinte tipologie di uomini corrispondenti ai tre diversi prodotti Magnum. Il progetto, molto elaborato e complesso, ha visto la collaborazione di un team creativo internazionale di primo piano, con la supervisione di Roxanna Bianco e la direzione creativa di Milka Pogliani. La regia è di Derin Seale per la cdp Radical Media. La fotografia è di Alexi Lubomirski. Senza dubbio il famoso gelato Magnum riscuoterà il successo che merita, grazie all'immagine di questa ragazza spagnola "acqua e sapone" che unisce ad una innaturale sensualità, la tipica bellezza iberica.





di Alessandro Nanni


Governo: il pacchetto sicurezza sarà pronto la prossima settimana

Il ministro Maroni presenterà quasi tutte le proposte del suo predecessore
Il tanto atteso pacchetto sicurezza, sarà pronto entro giovedì prossimo e sarà trasmesso al primo Consiglio dei ministri la prossima settimana. Lo ha dichiarato il ministro dell'Interno Roberto Maroni, sottolineando che il pacchetto prevederà norme di immediata attuazione e altre non immediate. Il ministro parla di alcune proposte già previste dalle leggi approvate in precedenza che non sono attuate come, ad esempio, il braccialetto elettronico. Maroni ha poi fatto sapere che si impegnerà a riproporre quasi tutte le misure contenute nei provvedimenti elaborati dal suo predecessore al dicastero dell'Interno Giuliano Amato, che purtroppo per vari motivi non sono stati approvati. Il pacchetto includerà un decreto legge per le norme più urgenti. Per quanto riguarda invece le restrizioni al diritto d'asilo il ministro rende noto di non averle mai considerate. Sulle ronde organizzate in Padania ha sottolineato come queste hanno scopi ben precisi e civili poichè non sono mai state armate, ma equipaggiate solamente di telefoni cellulari, per chiamare le forze dell'ordine.

EXTRACT IN ENGLISH LANGUAGE
Italy - The security packet created by the italian guvernment is ready, the next week The Ministries Council debates the measure in the hall of Montecitorio

di Alessandro Nanni

TERREMOTO IN CINA: SI CONTANO MIGLIAIA DI MORTI

Sarebbero 5000 solamente nella regione dello Sichuan

Il sisma che ha colpito la Cina ha provocato tra le 3.000 e le 5.000 vittime in una sola contea della provincia di Sichuan. Lo riferisce l'agenzia ufficiale Xinhua, citando fonti del governo. L'agenzia aggiunge che nella contea di Beichuan, si temono almeno 10.000 feriti. La scossa di magnitudo 7,8 ha sepolto sotto le macerie 900 studenti di un liceo di Piangano, nella provincia del Sichuan. Tra le vittime anche quattro bambini travolti nel crollo di due due scuole a Concino, circa 300 chilometri a nord dell'epicentro. Il governo ha mobilitato l'esercito per scavare tra le macerie e soccorrere le vittime del sisma. Molte zone terremotate sono rimaste isolate in seguito al disastro: gran parte delle strade non sono infatti percorribili, e le comunicazioni telefoniche risultano quasi ovunque interrotte. Il sisma, avvertito fino a Shanghai, Taiwan e Bangkok, ha avuto il suo epicentro nella contea di Wenchuan, 100 chilometri a nord-ovest della capitale Chengdu. La capitale fa parte della prefettura autonoma di Aba, dove vive una folta minoranza tibetana. Si tratta del piu' forte terremoto che abbia colpito la provincia del Sichuan negli ultimi 30 anni. Alla scossa piu' forte ne seguite altre 44 di assestamento. Il presidente cinese Hu Jintao ha esortato a compiere "ogni sforzo" possibile per aiutare i superstiti. In arrivo nelle aree della catastrofe il premier Wen Jiabao, che dirigera' personalmente i soccorsi.


EXTRACT OF THE NEWS IN ENGLISH LANGUAGE

China - 5000 victims for the earthquake only in the county of Sichuan

Fonte: ANSA

AFTERHOURS

Per gli amanti della musica rock

Si preannuncia una estate calda per la programmazione musicale dell'Auditorium Parco della musica a Roma; per l'edizione 2008 di "A Luglio Suona Bene" arriva una band di culto del rock indipendente italiano, gli Afterhours, per presentare il loro nuovo e originale lavoro dall’inquietante titolo “I milanesi ammazzano il Sabato" (storpiatura del titolo del libro di Giorgio Scerbanenco “I milanesi ammazzano al Sabato”: gioco di parole e doppio senso fra il significato originale e il modo in cui i milanesi impiegano il proprio tempo libero). “I milanesi ammazzano il sabato” è un disco “avventuroso”, che riprende la voglia di giocare della band; concepito in un momento di grandi cambiamenti per gli Afterhours, è un progetto “schizofrenico”, con brani molto diversi tra loro. Un disco che non cerca unicità e omologazione del suono, ma si pone invece come obiettivo proprio la diversità, la voglia di sperimentare. Non per posa, ma per rimanere fedeli alla forza della musica, come nella migliore tradizione degli Afterhours. I musicisti presenteranno nuove canzoni dalle sonorità più frizzanti, con un nuovo utilizzo dei fiati, a volte complementari alle chitarre e alle voci, utilizzate come veri e propri strumenti. Gli Afterhours esordiscono nel 1990 con l'album “During Christine's Sleep” che lascia già intendere il talento rock del gruppo milanese. Grazie all'influente rivista americana "Alternative Press" che lo segnala come disco del mese, gli Afterhours vengono invitati a rappresentare l'Italia al New Music Seminar di New York. Da allora è un susseguirsi di successi. Nel 1993 esce l'album “Pop Kills Your Soul”. Nel 1995 il gruppo pubblica, “Germi”, il primo interamente cantato in lingua italiana. L'album contiene i semi della filosofia Afterhours: melodia e rumore, cut-up nei testi, sperimentazione pop e ironia. Nel 1997 è la volta di “Hai Paura del Buio?”, 19 canzoni nelle quali sviluppano completamente il teorema "After": marchiare con la loro personalità e il loro suono la ballata rock. La produzione artistica di Manuel Agnelli, cantante e chitarrista del gruppo (che, ricordiamo, ha prodotto i primi due album di Cristina Dona', e gli esordi di Pitch e Scisma), si spinge alla ricerca di interpretazioni sonore poco convenzionali nel pop. Nel 1999 pubblicano il disco “Non è per sempre” e alla fine dell'estate 2000, viene distribuito in tutte le librerie e negozi di dischi, il libro “Il meraviglioso tubetto”di Manuel Agnelli. Nel 2001 esce il live “Siam tre piccoli porcellin”. E nel 2002 “Quello che non c'è”, piazzatosi in pochi giorni, alla quarta posizione della classifica ufficiale di vendita. Le soddisfazioni personali, di critica e di pubblico sono in continua crescita. L'album "Ballate per piccole iene", anticipato dall'emissione dei maggiori network italiani del singolo "Ballata per la mia piccola iena" viene pubblicato nel 2005 e entra dopo solamente una settimana nella classifica dei dischi più venduti in Italia, in seconda posizione. Tra il 2007 e il 2008 gli Afterhours si ritirano in studio per la realizzazione de "I Milanesi Ammazzano il Sabato", disco che segna il passaggio alla Universal, dopo aver pubblicato i dischi precedenti con la casa discografica Mescal. Alla realizzazione dell'album hanno preso parte ospiti quali Greg Dulli (Twilight Singers, Gutter Twins), Stef Kamil Carlens (dEus, Zita Swoon), Brian Ritchie (Violent Femmes), Cesare Malfatti (La Crus, Amor Fou) e John Parish (P.J. Harvey), che appare anche in veste di co-produttore di alcuni brani.


I componenti della Band

voci e chitarre: Manuel Agnelli

batteria: Giorgio Prette

chitarra: Giorgio Ciccarelli

violino: Dario Ciffo

basso: Roberto Dell'Era

tastiere, sax, clarinetto, flauto: Enrico Gabrielli

di Alessandro Nanni