giovedì 22 maggio 2008

Australia, preservativi gratuiti insieme a bottiglie cocktail

E' in distribuzione ormai da diverso tempo una nuova gamma di cocktail alcolici confezionati, amati dalle adolescenti in Australia, che offrono a chi li acquista un preservativo gratuito. La geniale campagna di marketing ha attirato dure condanne dai gruppi di tutela delle famiglie. Indignata l'Australian Family Association, la cui portavoce Angela Conway che accusa la società promotrice dell'iniziativa di usare il sesso a fini commerciali. Secondo quest'ultima infatti la promozione, appena iniziata, incoraggia una cultura intrisa di alcool in cui i giovani sono indotti a fare sesso senza badare alle conseguenze. Sono di diverso avviso ovviamente i giovani intervistati in merito, per i quali giustamente questa trovata commerciale promuove la prevenzione delle malattie trasmissibili sessualmente. Certamente positivo sarà il risultato per la società che produce i cocktails, per la quale si preannuncia un grandioso successo di vendite.

EXTRACT OF THE NEWS IN ENGLISH LANGUAGE
Australia - Condoms free with bottles of cocktails


di Alessandro Nanni

YouTube diventa un mezzo di comunicazione giornalistico

Nasce il nuovo canale di Citizen News gestito direttamente dalla piattaforma di condivisione video: gli articoli non saranno remunerati ma gli aspiranti giornalisti godranno di un loro spazio

«Ciao, il mio nome è Olivia e sono la news manager di YouTube. Citizen News è il canale dove daremo risalto ad alcuni dei miglior contributi giornalistici apparsi su YouTube». Si chiamerà Citizen News infatti il canale YouTube dedicato alle news amatoriali e si plasmerà sui contenuti che gli utenti si offriranno di condividere. Per il momento non si sa molto altro dell’iniziativa del portale, se non quello che spiega Olivia Ma, news manager di YouTube, in un post in cui, oltre ad annunciare il progetto, lancia agli stessi cittadini la sfida di dare un volto più preciso a Citizen News, diventando loro stessi maestri dei meno esperti nel generare contenuti.
LE NEWS DI YOUTUBE – Prima o poi c’era da aspettarselo d’altronde che una realtà come YouTube si aprisse anche al giornalismo vero e proprio, seppur amatoriale. Si è capito da tempo che non si tratta di un fenomeno passeggero e infatti la creatività e la voglia di partecipazione sono letteralmente esplosi, inondando di contributi soprattutto la categoria News & Politics. Tanto da far pensare che ci sia spazio anche per servizi giornalistici, sempre con lo stesso spirito, sempre gratuiti e sempre liberi. Unica limitazione le leggi sul copyright ma nessun vincolo nella scelta della linea editoriale.
TIPO DI CONTENUTI – Il videoclip di presentazione spiega che YouTube è a caccia soprattutto di reportage e di servizi giornalistici sulle realtà locali oppure approfondimenti prodotti da team universitari di ricercatori che raccontino in anteprima come si stanno muovendo alcuni filoni della ricerca. E poi ci sono i classici casi in cui essere al posto giusto al momento giusto, per caso, offre un’opportunità a chiunque di raccontare eventi particolari che altrimenti non sarebbero coperti dai canali tradizionali.
ALTRE ESPERIENZE – Il giornalismo dal basso è ormai un fenomeno dilagante. Ci ha provato CNN con iReport, BBC, Fox, Al Jazeera, il Los Angeles Times: ciascuno a modo proprio e con varie sfumature di controllo. Ma le attese nei confronti di YouTube sono particolarmente alte, trattandosi di una delle piattaforme di condivisione di maggior successo. Il giornalismo partecipativo è già iniziato su YouTube, ma il progetto è ancora in divenire ed è in fase embrionale. Per il momento conviene tenerlo d’occhio, in attesa che si arricchisca e che diventi un altro luogo in cui sfuggire ai filtri editoriali dei grandi giornali e condividere pensieri, emozioni e storie di vita.

EXTRACT OF THE NEWS IN ENGLISH LANGUAGE
Internet - YouTube is the new channel of the journalism, the name of multimedia platform of videos managed by the internet surfers is Citizen News.

FONTE: Emanuela Di Pasqua www.corriere.it