mercoledì 25 giugno 2008

Pechino: creata una medaglia- francobollo

Le Poste australiane creano originale 'moneta' commemorativa in oro

SYDNEY, 25 GIUGNO - E' una medaglia commemorativa oppure un francobollo? La risposta è inequivocabile: tutti e due. L'hanno creata le poste australiane appositamente per celebrare le prossime Olimpiadi di Pechino. La medaglia, avente la forma di un francobollo da 50 centesimi di dollaro, è stata coniata in 8.000 pezzi; da un lato è raffigurato il mitico drago cinese e il logo del Comitato olimpico australiano, e dall'altro la regina Elisabetta II. Verrà messa molto presto in vendita presso gli uffici postali australiani ad un prezzo che oscillerà sui 54 euro.


di Alessandro Nanni

Monet: asta record da 51 milioni di euro

'Le bassin aux nimpheas', è stato venduto oggi all'asta a Londra per 40,9 milioni di sterline (51,7 milioni di euro). Si tratta del nuovo record assoluto per una tela di Claude Monet. Ad aggiudicarsi il quadro - dopo una battaglia di rilanci tra vari collezionisti - è stata una donna che sedeva in prima fila da Christie's. Il quadro, che fa parte di una celebre serie di ninfee, è stato dipinto nel 1919 nella casa di Giverny. Fino ad oggi il record per un quadro di Monet erano i 41 milioni di dollari (30 milioni di euro) di 'Le pont de chamin de fer a Argenteuil', battuto a New York in maggio. "La tela è stata venduta a un collezionista anonimo dopo una entusiasmante battaglia tra compratori che si trovavano in sala e altri al telefono. La cifra battuta è un record che dimostra quanto ci sia ancora fiducia nel mercato dell'arte", ha sottolineato Oliver Camu, direttore della sezione arte impressionistica e moderna a Christie's. Il quadro di Edgar Degas "ballerina alla sbarra" è stato venduto sempre per 17 milioni di euro, un prezzo ampiamente al di sopra della valutazione iniziale che era tra 6 e 8 milioni di euro. Christie's ha messo all'asta molte altre opere di moderni e impressionisti, tra cui anche Matisse, Pissarro e Toulouse-Lautrec. Quella di oggi è stata una dimostrazione della importanza che continua ad avere il mercato dell'arte in un momento in cui altre forme di investimento, a partire dalla borsa, sono particolarmente poco attrattive. Negli ultimi dieci giorni le due principali case di aste londinesi, Christiés e Sotheby's hanno tenuto una serie di vendite di opere moderne che hanno realizzato in totale più di un miliardo di dollari. Lunedì prossimo è prevista da Christiés un'altra importante asta di arte contemporanea. Tra le opere in vendita ci sarà 'Ritratto nudo con riflessione', di Lucian Freud, che dovrebbe essere battuto a 15-20 milioni di euro. Freud è l'artista vivente per il quale è stato stabilito un record assoluto di recente a New York con oltre 20 milioni di euro.

FONTE: ansa.it

Internet, ok alla rivoluzione del dominio

Libero uso delle parole per gli indirizzi web

Rivoluzione per i domini della Rete. Presto potremo infatti trovare indirizzi internet con estensioni di ogni tipo: .buongiorno, .amore o qualunque cosa la fantasia suggerisca. E' l'ultima novità proposta dall'Icann, azienda Internet per l'assegnazione di nomi e numeri incaricata di assegnare gli indirizzi Ip, di gestire i protocolli di comunicazione sulla rete e i nomi di dominio di primo grado. La proposta in apertura della sua 32ª riunione internazionale, in corso a Parigi dal 22 al 26 giugno. Se il Consiglio d'amministrazione darà il via libera definitivo, le nuove denominazioni saranno online già a partire dal primo trimestre 2009. Importante ma non unica novità presentata nella riunione parigina: l'Icann ha infatti anticipato anche l'apertura a indirizzi web registrati in caratteri non latini, come il cinese o l'arabo. Fino a oggi, chi utilizzava questi alfabeti era costretto ad adoperare i "patch" (correttivi logici) per traslitterare i nomi dei domini e poterli così rendere accessibili sulla rete. Attualmente, oltre la metà dei 162 milioni di domini internet ha estensione .net o .com, a fronte di circa 250 estensioni disponibili (alcune nazionali, come .it e .fr, e altre tematiche, come .org, .edu e .info). Con il nuovo sistema questa predominanza finirebbe presto per cadere; grandi aziende, città, organizzazioni internazionali, gruppi religiosi, e anche privati cittadini, chiunque potrà avere il proprio indirizzo Internet con il proprio nome come estensione. Ma bisogna anche valutare i costi: un dossier di richiesta per una nuova estensione, secondo le previsioni dell'autorità di denominazione per i domini francesi (Afnic), costerà infatti decine di migliaia di dollari e dovrà dimostrare la solidità finanziaria e la competenza tecnica del richiedente. C'è inoltre il problema dei diritti d'autore: evitare che una persona registri un indirizzo Internet utilizzando come estensione, per esempio, una marca molto nota, o il nome di una celebrità. L'Icann non ha finora fornito risposte ufficiali, ma di certo non potrà trascurare quella che già molte aziende vedono come una minaccia ai loro introiti.

FONTE: ilmessaggero.it

Eco-night, il ballo che ricarica così la discoteca produce energia

Londra, l'idea di un milionario cipriota leader dell'associazione "Club4climate" ; nei locali, una pista che aziona dei generatori grazie al movimento dei piedi

BASTA un'idea a mondare la galassia delle discoteche dai suoi peccati. Non più luoghi oscuri di perdizione, ma avamposti della rivoluzione verde, politicamente corretti, fonti di energia positiva. Letteralmente. Voi danzate, e la pista da ballo trasforma l'energia cinetica dei passi in energia elettrica pulita. La proposta viene da Londra (prima tappa al Bar Surya, il 10 luglio), grazie ai denari di sir Andrew Charalambous, milionario cipriota, militante e finanziatore dei Tory, capo carismatico - con lo pseudonimo di Dr. Earth - dell'associazione per il ballo eco-sostenibile "Club4climate": la techno dichiara guerra al riscaldamento globale. Nel dettaglio, vediamo come funziona. La pista da ballo, sostenuta da una serie di molle, oscillando aziona dei generatori a cristalli capaci di produrre una piccola quantità di energia elettrica. Questa viene immagazzinata da batterie ricaricabili e diffusa nella rete, garantendo al locale il 60% del fabbisogno, secondo Charalambous, eccitato da questa variante "produttiva" della febbre del sabato sera. Ciò che lega il movimento di gambe alla lampadina accesa si chiama piezoelettricità (dal greco pieziein, "pressione"), proprietà che alcuni cristalli hanno di generare una differenza di potenziale quando sono soggetti a una deformazione meccanica. L'utilizzo più comune è quello che riguarda gli accendigas da cucina: premiamo il cristallo e scocca la scintilla, senza bisogno di presa elettrica.
L'ecologia del night londinese non si limiterà alla bolletta; bevande e cibi verranno serviti solo in recipienti in policarbonato, e nei gabinetti, per lo scarico, sarà utilizzata solo acqua riciclata. Non pago, sir Charalambous, promette ingresso gratuito a chi dimostrasse di essere venuto al locale a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici (ma come pizzicherà chi parcheggia il suv dietro l'angolo?). Altrimenti il costo è di 10 sterline (circa 13 euro). Il progetto della pista ecologica è stato sviluppato da due aziende olandesi, la Enviu e la Döll, e proprio a Rotterdam l'eco-night ebbe il suo esordio. Era il 2006, e l'evento fu organizzato dalla "Critical Mass", conosciuta in Italia per le iniziative a favore della mobilità pulita. Anche lì ad essere coinvolte furono migliaia di giovani, felici di unire l'utile al dilettevole. "È un modo fresco e sexy per dare consapevolezza alle nuove generazioni", ha detto sir Charalambous, che tra le altre cose possiede più di 1000 proprietà a nord di Londra. "Non bisogna essere arroganti - ha aggiunto - e pensare di risolvere i mali della Terra da soli. Serve un piccolo sforzo da parte di tutti". Che non abbia in mente di far danzare gli abitanti dei suoi condomini? E sempre dalla Gran Bretagna arriva la notizia che, ballando, si può anche ricaricare la batteria del telefono cellulare. Orange UK, operatore di telefonia mobile, ha annunciato che presto produrrà, in cooperazione con GotWind - società specializzata nell'energia rinnovabile - un nuovo caricabatterie che sarà alimentato dalla sola energia del ballo: attaccato al braccio, funziona mediante un sistema di pesi e calamite che forniscono la corrente elettrica necessaria per la ricarica della batteria.

FONTE: repubblica.it

Miss Italia nel mondo e' una bruna sudamericana

La nuova reginetta è la Paraguayana Fiorella Migliore

Si chiama Fiorella Migliore, ha 19 anni, è alta 1,71, occhi verdi e capelli neri, viene dal Paraguay; e' la nuova Miss Italia nel mondo. Fiorella e' stata eletta in una calda notte d'estate a Jesolo (Venezia), tra 50 agguerritissime concorrenti di origine italiana provenienti da tutto il mondo. Al secondo e al terzo posto due bionde: Robin Hamersteen dal Benelux e Syan Ryan dal Sudafrica. La Migliore e' entrata nella rosa delle finaliste per merito del 'ripescaggio' effettuato dalle stesse ragazze, che hanno votato durante la kermesse, per una delle compagne rimaste escluse dalle prime selezioni.





di Alessandro Nanni