martedì 29 luglio 2008

Terremoto a Los Angeles: magnitudo 5.8 sulla scala Richter

La scossa è stata avvertita fino a San Diego e, in misura minore, a Las Vegas, in Nevada. L'epicentro, secondo le prime informazioni diffuse dal U.S. Geological Survey, sarebbe stato individuato nella zona di Pomona

Un forte terremoto ha colpito la città di Los Angeles, in California. Secondo quanto riportato dall'emittente televisiva Cnn, la scossa, di magnitudo 5,8 sulla scala Richter, sarebbe durata circa venti secondi. La scossa è stata avvertita fino a San Diego e, in misura minore, a Las Vegas, in Nevada.
L'epicentro, secondo le prime informazioni diffuse dal U.S. Geological Survey, sarebbe stato individuato nella zona di Pomona, circa 47 chilometri a sud della città, nei pressi di Chino Hills.

FONTE: quotidiano.net

Champagne: trovata la più antica bottiglia di Veuve Clicquot

Di inestimabile valore, risale al 1893 ed è rimasta per più di cent'anni nell'antico maniero Torosay sull'isola di Mull

Salute ai fortunati che potranno brindare con le flûtes riempite di questo prezioso champagne. In un castello scozzese è stata scoperta per caso la più vecchia bottiglia di «Veuve Clicquot». Di inestimabile valore, risale al 1893 ed è rimasta per più di cento anni dietro un'anta rotta di un armadio nel maniero Torosay sull'isola di Mull. A comunicare lo straordinario ritrovamento è stato lo stesso castellano, Chris James.

L'ANTA CHIUSA - Il castello, costruito nel 1858, fu venduto nel 1865 al banchiere Arbuthnot Guthrie. Questi morì pochi anni dopo, nel 1897, e lasciò l'intera proprietà ai nipoti mentre l'arredamento andò alla moglie. La vedova portò via tutto, tranne le pesanti credenze. Il mobile fu usato anche negli anni a seguire: solo una delle quattro porte era difettosa ed è rimasta chiusa per tutto questo tempo. Fino ad oggi. Già, perchè l'ultimo proprietario del castello ha deciso di produrre una chiave per aprire finalmente quel cassetto chiuso. All'interno una bottiglia di vino Bordeaux, una caraffa di Porto, una bottiglia di Brandy e, coperta da uno strato di polvere, la bottiglia intatta «Veuve Clicquot» con la classica etichetta gialla. «Non avevo la benché minima idea di cosa si potesse nascondere qui dietro» ha detto James.

INESTIMABILE VALORE - La preziosa reliquia di 115 anni verrà per ora esposta nel centro visitatori della sede Veuve Clicquot a Reims, nel nord della Francia. Il contenuto è quasi come nuovo, visto che la bottiglia è stata sistemata in un luogo buio. I responsabili della celebre maison de champagne hanno confermato che si tratta effettivamente della più vecchia bottiglia di «Veuve» mai ritrovata. La vendita di questo pezzo unico non viene presa nemmeno in considerazione, fa sapere la ditta tramite Fabienne Huttaux. E con ogni probabilità passeranno ancora parecchi decennni finché qualcuno potrà assaggiare queste straordinarie bollicine.

FONTE: corriere.it

Meneguzzi conquista anche gli Usa

L'amatissimo Ricky Martin l'ha definito ''la migliore espressione della nuova generazione musicale italiana''. Il cantautore ha confermato la sua vocazione di artista internazionale sbarcando in America dove uscirà il suo nuovo album

Paolo Meneguzzi
, idolo di migliaia di teenager, sbarca negli Usa e in America Latina dove presto uscirà il suo ultimo album, 'Musica'. Meneguzzi, fin dal suo esordio si è confermato un artista dalla grande vocazione internazionale coronata quest'anno da una carriera americana nata sotto i migliori auspici, tanto che il grande Ricky Martin, l'ha definito ''la migliore espressione della nuova generazione musicale italiana''.
Musica coglie
il meglio dell'artista negli ultimi anni di produzione italiana, anticipato dal singolo 'Tu eres' musica, gà in alta rotazione a Miami, Los Angeles e New York, mentre 'Vogue Messico' lo incorona come uno dei personaggi del mondo latino, Mtv tr3, canale principe del mondo anglo-spagnolo, lo appoggia nella sua programmazione e Latino Public Radio lo vede al secondo posto della sua classifica.

FONTE: quotidiano.net

Gela: recuperato relitto di una nave greco arcaica risalente al 500 a.C.

Recupero ultimato con successo nelle acque del mare di Gela; 'Bulala', nave greco-arcaica del 500 avanti Cristo, è stata riportata in superficie quasi intatta, grazie al fondale argilloso, che a cinque metri di profondità, ha conservato e protetto il relitto fino a oggi. Si tratta di una imbarcazione in legno lunga 21 metri, che sembrerebbe affondata 25 secoli fa a 800 metri dalla costa, durante una violenta tempesta. La nave, carica di preziose mercanzie prelevate nell'antica colonia greca di Gela, stava facendo ritorno verso il porto di origine. L'imbarcazione rappresenta una delle poche testimonianze di nave greco-arcaica realizzata con fasciame cucito, cioè effettuato tramite corde di fibre vegetali. A scoprire il relitto furono due sub dilettanti, nel 1988.


Alessandro Nanni

Coralli a rischio per l'aumento di CO2

L'inquinamento rischia di danneggiare seriamente il prezioso prodotto del mare......

Da un recente studio pubblicato sulla rinomata rivista Proceedings of the National Academy of Science, il progressivo incremento di anidride carbonica presente nelle acque di mari sarebbe molto dannosa per i coralli impedendone la loro corretta cementificazione. In base ad alcune stime, un terzo dell’anidride carbonica dispersa nell' atmosfera dalle attività umane sin dai tempi della rivoluzione industriale, è stata assorbita dagli oceani, dove ha prodotto una acidificazione dell’acqua soprattutto in alcune zone. Alcuni ricercatori dell’università di Miami hanno studiato approfonditamente i coralli di Panama e delle isole Galpagos, zone caratterizzate da alta concentrazione di CO2, confrontandoli con quelli delle Bahamas, che sono invece meno acidi. Il risultato è stato eloquente: nei primi una percentuale molto bassa di pori era “cementata” dal carbonato di calcio, mentre nei secondi, quest'ultimo minerale riempiva perfettamente i pori, assicurando stabilità e resistenza all’erosione. «Questa è la prima volta che si prova come i coralli reagiscano ai cambiamenti climatici - scrivono gli autori - le acque più acide alterano l’equilibrio chimico delle strutture, e mettono potenzialmente a rischio le barriere di tutto il mondo».

Alessandro Nanni

Sicurezza: il Ministro La Russa invia mille militari nei Cpt

Dai primi di agosto circa mille militari saranno presenti nei Centri di identificazione ed espulsione, gli ex Cpt. Lo ha detto oggi il ministro della Difesa Ignazio La Russa. Parlando del "Decreto per l'adozione del Piano d'impiego del personale delle Forze armate" che firmerà domani al Viminale con il collega dell'Interno Roberto Maroni, La Russa ha spiegato che circa un terzo dei 3.000 militari impiegati dall'inizio di agosto a sostegno dell'ordine pubblico nell'ambito del "pacchetto sicurezza" andranno nei Cpt. Altri mille militari - ha precisato La Russa - controlleranno luoghi sensibili come le ambasciate, e i restanti pattuglieranno alcune città, tra cui Milano dove saranno "un numero più alto di quanto preventivato". "C'è nel decreto: lo confermo e lo preciso. (I militari) saranno insieme ai giovani in divisa delle forze dell'ordine", ha detto La Russa a Milano parlando coi giornalisti. I militari pattuglieranno le città a piedi per avere maggiore visibilità, e avranno compiti di pubblica sicurezza e non di polizia giudiziaria: potranno compiere arresti solo in flagranza di reato. La scorsa settimana il Consiglio dei ministri ha esteso all'intero territorio nazionale lo stato di emergenza per l'arrivo di cittadini extracomunitari - con il conferimento di poteri straordinari alle autorità competenti - che era in vigore in Sicilia, Calabria e Puglia.

FONTE: reuters.it