lunedì 11 agosto 2008

Olimpiadi Pechino 2008: l'oro è delle atlete italiane

La livornese Giulia Quintavalle ha conquistato vinto la gara individuale 57 kg. Impresa di Valentina Vezzali nella scherma: terzo titolo olimpico consecutivo

Valentina Vezzali è medaglia d'oro per la terza volta consecutiva conquistando il gradino più alto del podio olimpico nel fioretto individuale ed entra nella leggenda di questo sport. Dopo la vittoria in semifinale contro la connazionale Margherita Granbassi con il punteggio di 15 a 3, si è imposta in una finale molto sofferta per 6 a 5 nei confronti della sudcoreana Hyunhee che ad una manciata di secondi dalla fine era in vantaggio per 5 a 4. Ma la classe della "poliziotta con il fioretto" è cristallina e la porta subito al pareggio. A quattro secondi dalla fine il capolavoro di Valentina: attacco perentorio e punto che la porta sul 6 a 5. E' la seconda medaglia d'oro di giornata per l'Italia, l'altra con la judoka Giulia Quintavalle, e la prima per le Fiamme oro a questi giochi. Emozionante la cerimonia di premiazione con Valentina Vezzali occhi chiusi e braccia al cielo. Prossimo appuntamento il 16 con il "dream team", Vezzali, Grambassi e Trillini che puntano a confermare il dominio azzurro nella specialità. Anche il capo della Polizia si è congratulato con la 34enne di Jesi. Nel corso della ''lunga e cordiale conversazione'', Antonio Manganelli ha espresso all'atleta del gruppo sportivo delle Fiamme Oro vivo apprezzamento per la conquista della medaglia d'oro e ha esteso le congratulazioni agli altri elementi della squadra di scherma. "Avevo paura ma credevo in me". Cosi' Giulia Quintavalle subito dopo aver vinto la medaglia d'oro di judo nella categoria 57 kg a Pechino. 'Il tabellone era molto duro' dice la 25enne livornese, che ha conquistato il primo oro del judo femminile italiano ai Giochi. 'Ero fiduciosa perche' avevo lavorato bene. Sono felice per me stessa e per tutto lo staff'. Appena e' stata chiamata sul gradino piu' alto del podio Giulia Quintavalle ha festeggiato imitando il campione del mondo Luca Toni.



Vacanze in montagna: ecco il decalogo per un soggiorno super....

Preparate in anticipo il vostro itinerario consultando cartine e guide turistiche. Dotatevi di calzature specifiche per la montagna, vestiario ed equipaggiamento adeguati
Consultate i bollettini nivo-meteorologici ricordandovi che in montagna le condizioni meteo possono mutare radicalmente anche in pochi minuti
Prima di affrontare un’escursione scegliete un itinerario che tenga conto della vostra capacità e dello stato di allenamento. Sopravvalutare le vostre capacità potrebbe essere pericoloso per voi e per i vostri compagni
Accertatevi di saper usare l’attrezzatura e non dimenticate un set di pronto soccorso.
Se scegliete di partire da soli portate con voi un telefono o una radio ricetrasmittente. In ogni caso lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro. I rifugi sono attrezzati con un registro dove potete scrivere provenienza e destinazione certa del vostro itinerario.
Durante l’escursione seguite attentamente le indicazioni e la segnaletica del vostro itinerario. Nel dubbio chiedete sempre informazioni,se possibile,ai gestori dei rifugi
Se le condizioni meteorologiche dovessero peggiorare poco dopo l'inizio dell'escursione ritornate velocemente al punto di partenza del vostro itinerario
Se il temporale vi dovesse sorprendere non riparatevi in gruppo sotto gli alberi isolati. E’ preferibile trovare riparo sotto una roccia o in un antro lontano da rivoli d’acqua
Equipaggiatevi per proteggervi dal freddo e dai raggi solari con scarponi, giacca a vento, guanti, berretto, occhiali da sole e creme solari
Se vi avventurate fuori da percorsi segnalati è d’obbligo procedere in cordata
In caso di incidente di cui siete testimoni chiamate subito il numero di pronto intervento 118 fornendo con calma le necessarie informazioni

POLIZZA AUTO E MOTO A BASSO PREZZO E IN 12 RATE A TASSO ZERO? ON-LINE SI PUO'.





Se avete un conto online FINECO, da questo conto è possibile acquistare una polizza auto o moto DIRECT LINE ai prezzi più bassi di mercato ed inoltre pagandola in 12 rate a tasso zero. Per ottimizzare il preventivo suggerisco di utilizzare i seguenti accorgimenti:
- impostare i KM annui a 4.000
- impostare il massimale somma assicurata al minimo (euro 774.685)
- impostare assistenza stradale a "base"
- impostare tutela giudiziara a "base"

Così facendo, otterrete per una macchina di media cilindrata con classe di assegnazione bassa un premio di assicurazione di circa euro 300 da pagare in 12 rate a tasso zero.

Fonte: Fineco