lunedì 3 novembre 2008

Ecco l'Autovolantor, l'auto che vola

Il progetto è ancora nelle fasi iniziali. Ma secondo il suo ideatore potrebbe diventare realtà in due anni

Quante volte, imbottigliati nel traffico, abbiamo sognato che la nostra macchina potesse avere le ali per alzarsi sopra le altre e filare via, alla faccia della coda? Bene, fra due anni questo pensiero potrebbe diventare realtà, almeno a dar retta al designer Bruce Calkins dell'americana "Moller International", che ha ideato "Autovolantor", a metà fra una macchina e un elicottero e copia più o meno fedele della Ferrari 599 GTB. Spinta da otto ventilatori montati sulla fusoliera e alimentata da un motore ibrido (a benzina ed elettrico) in grado di sviluppare una potenza di 800 cavalli e di viaggiare alla velocità di 161 km/ora a terra e 241km/ora in aria, percorrendo 150 miglia (ovvero 240 chilometri) nel primo caso e 75 (120 chilometri) nel secondo prima di doversi fermare a fare rifornimento, questa sorta di auto con le ali è per ora allo stadio iniziale e ne esiste solo un modellino su piccola scala. «E' POSSIBILE» - Ma secondo il suo inventore le premesse perché possa vedere la luce ci sono tutte. «Inizialmente, eravamo scettici sulla possibilità di adattare un veicolo da terra alle nostre tecnologie – ha spiegato Calkins al “Daily Mail” – e che, soprattutto, la cosa potesse funzionare. Ma ci siamo presto resi conto che in effetti questa cosa poteva essere fatta. I ventilatori spingono il veicolo quando è sulla terraferma, mentre una volta in volo l'Autovolantor si muove né più né meno come un elicottero, girando a destra e a sinistra per cambiare direzione». Ovviamente, servirà una bella revisione del codice della strada prima che questo oggetto simil-volante possa essere autorizzato a viaggiare, ma Paul Moller, presidente nonché fondatore dell'omonima società, è fiducioso: «L'Autovolantor è tecnicamente possibile – ha spiegato – e in alcune parti del mondo potrebbe essere un veicolo davvero pratico. Ma, praticità o meno, è indubbio che l'idea di alzarsi in volo per sgusciare nel traffico è incredibilmente eccitante». Eccitante, ma costosa, perché l'Autovolantor non sarà proprio per tutte le tasche, visto che, stando a quanto anticipato dai suoi stessi inventori, per averla in garage bisognerà sborsare qualcosa come 500mila sterline, ovvero 630mila euro.





FONTE: Simona Marchetti (corriere.it)