venerdì 19 dicembre 2008

Sorteggio Champions: Roma-Arsenal, Inter-Manchester e Juve-Chelsea

Totti: sfida dura ma affascinante. Spalletti: lasciano giocare, si può fare. Mourinho: meglio alla Roma che a noi

Italia-Inghilterra agli ottavi di Champions. Roma-Arsenal, Chelsea-Juventus e Inter-Manchester United è stato il sorteggio dell'urna. Le partite si giocheranno il 24-25 febbraio e il 10-11 marzo. Roma e Juventus, prime nei loro gironi, giocheranno la prima partita in trasferta. L'Inter, seconda nel girone, giocherà invece la prima in casa. Due delle tre sfide offrono spunti affascinanti: Ranieri contro il Chelsea che lo esonerò qualche anno fa subito dopo l'arrivo di Abramovich, e Ibrahimovic contro Ronaldo, ovvero aspirante pallone d'oro contro il portoghese che lo ha vinto da poco.
Le date. Arsenal-Roma e Inter-Manchester si disputeranno martedì 24 febbraio, Chelsea-Juventus il 25. Inversione di giorni per il ritorno: Juve-Chelsea il 10 marzo, l'11 marzo Roma-Arsenal e Manchester-Inter.
Juventus. Per l'allenatore della Juventus Ranieri quella contro il Chelsea sarà una sfida affascinante: «Il Chelsea è programmato per vincere la Coppa, per Abramovich sarebbe un disastro non vincerla. Bella sfida, non dico che sono contento, ma il confronto è affascinante, dovremo arrivarci al top della forma».
Roma. Bruno Conti era l'ambasciatore di Roma, dove si disputerà la finale di Champions. Sua la “responsabilità” del sorteggio. «Era anche per non fare un torto alle altre italiane - dice scherzando a Sky - Abbiamo preso tutte inglesi, bene così. L'Arsenal è una squadra giovane, che corre tantissimo, si avvicina un po' al gioco della Roma. E' una grandissima squadra ma anche la Roma sta dimostrando di essere un grande collettivo». Conti ribadisce la voglia di finale da parte della squadra: «La Roma ha le carte in regola per arrivarci». Ottimista Spalletti: «Sono forti ma possiamo vincere. Aver preso l'Arsenal è bello. Noi siamo una squadra che ha bisogno di duelli e di sfide importanti. L'Arsenal è tra i club più organizzati a livello mondiale, ha dei ricambi formidabili, i giovani più forti nello scenario europeo. Wenger è un grande allenatore, non è solo un gestore di risorse ma insegna calcio ai ragazzi giovani. È senza dubbio una gara stimolante e difficile, comunque anche loro hanno preso qualche gol, lasciano abbastanza giocare». «Sarà sicuramente una partita difficile ma anche molto affascinante». È lapidario ma deciso il commento di Francesco Totti«Ormai a questi livelli sono tutte grandi squadre. Ci aspettiamo una gara dura ma sarà un appuntamento sicuramente affascinante».
Inter. Mourinho attribuisce ai giallorossi il sorteggio più benevolo: «Sono tre partite da cinquanta e cinquanta - ha spiegato l'allenatore dell'Inter - dove può vincere chiunque. La Roma, però, incontrerà un avversario un po' più facile del nostro e della Juve. Quanto a me sono stato accontentato, io desideravo i migliori e ho avuto i campioni d'Europa che forse, tra due giorni, saranno anche campioni del mondo, una squadra con il Pallone d'oro in carica, un grande allenatore come Alex Ferguson, uno stadio e un'atmosfera fantastica».

Fonte: ilmessaggero.it