martedì 27 gennaio 2009

Scoperta una sostanza che libera le cellule dal colesterolo

Esperimento sui topi potrebbe aprire la strada a curare l'uomo

Ricercatori statunitensi hanno identificato una sostanza che libera gli eccessi di colesterolo accumulati nelle cellule degli organi, secondo lavori condotti su topi e pubblicati ieri. La scoperta fa chiarezza sul modo in cui il colesterolo è trasportato nelle cellule del corpo e potrebbe aprire la strada a una terapia per la malattia di Niemann-Pick di tipo C, sottolineano i ricercatori. Si tratta di una malattia metabolica ereditaria rara caratterizzata da tassi anormalmente elevati di colesterolo in tutti gli organi. La malattia risulta da un difetto genetico nel trasporto cellulare dei lipidi, la cui accumulazione causa la comparsa di gravi problemi neurologici e si manifesta più spesso nella sua classica forma infantile tra i tre e i quindici anni. La forma adulta, circa il 10 per cento dei casi, si manifesta soprattutto con problemi neurologici e psichiatrici. «Ciò che abbiamo dimostrato con questa ricerca è che molto rapidamente dopo l’iniezione di questa sostanza chiamata Cyclo, una enorme quantità di colesterolo accumulata nelle cellule è immediatamente liberata prima di essere normalmente metabolizzata» spiega il dottor John Dietschy, professore di medicina interna all’università sud occidentale del Texas e principale autore di questi lavori apparsi negli Annali dell’Accademia nazionale delle scienze con la data del 26 gennaio.  «Con una sola dose, si è ottenuta l’escrezione di un terzo dell’accumulo anormale di colesterolo nelle cellule» ha detto il ricercatore. 

FONTE: lastampa.it