mercoledì 4 marzo 2009

Il costume che si asciuga subito

È fatto di un tessuto nanotecnologico completamente idrorepellente. Asciutto all'istante fuori dall'acqua

Al mare o in piscina, il costume bagnato è l’incubo di tutti: genitori ansiosi per la salute dei piccoli nuotatori, adulti attenti a non bagnare i sedili dell’auto, giovani preoccupati dei terribili aloni che macchiano i vestiti. Per ciascuno, i residui di acqua sono uno spiacevole contrattempo che obbliga a lunghe attese sotto il sole o a scomodi cambi di abiti. Una possibile soluzione giunge dalla società statunitense Sun Dry Swim, che ha recentemente lanciato un nuovo tessuto completamente idrorepellente: basta uscire dall’acqua per vedere le gocce scivolare via e avere il costume di nuovo asciutto, come se mai si fosse bagnato.

NANOTECNOLOGIE – Dopo le innovazioni – più tecnologiche che tessili – dei recenti costumi olimpionici idrodinamici appositamente creati per ridurre l’attrito nell’acqua, questo materiale promette di cambiare anche le abitudini dei non professionisti, come riporta il Telegraph. Per ottenere un materiale idrorepellente, il classico tessuto sintetico è stato trattato con una nanotecnologia ecosostenibile, non tossica e adatta al contatto con la pelle che rende il costume impermeabile all’acqua in modo permanente e resistente alla maggior parte delle macchie.

A CIASCUNO IL SUO – Il tessuto della versione sportiva è inoltre resistente ad alti livelli di cloro, particolarmente utile per un uso costante in piscina, mentre la versione per i più piccoli garantisce una protezione solare completa; i costumi «sempre asciutti» sono perciò rivolti a sportivi e famiglie. Questo non è però il primo tentativo fatto per migliorare materiali e tessuti usati quotidianamente: negli ultimi anni, le nanotecnologie sono state utilizzate numerose volte per lo sviluppo di vernici, giacche e abiti idrorepellenti o resistenti allo sporco.

FONTE: Marina Rossi (corriere.it)