domenica 23 agosto 2009

Superenalotto da 147,8 milioni. A Bagnone mistero sul vincitore


Il titolare del bar "fortunato": «Mi ha chiamato stamattina»

«Non è lui, è giusto smentire perchè lui non c’entra nulla. Io lo so per certo perchè ha fatto la giocata poco prima di me». Vanni Simonetti, il cotitolare del Bar Biffi dove è stata giocata la schedina da due euro che ha vinto il jackpot di 148 milioni, nega categoricamente che uno dei nomi circolati con insistenza ieri sera, quello di un operaio di 47 anni di Bagnone, sia quello del vincitore. Simonetti racconta di aver ricevuto anche stamani una telefonata di ringraziamenti ma non va oltre. «È difficile, è difficile questo momento», dice ai cronisti. Simonetti e la compagna gestiscono da oltre vent’anni il Bar Biffi. «Ma un momento di celebrità come questo non ce lo saremo mai aspettati», osserva. Ieri sera ha chiuso il bar tardissimo e stamani, alle 7, era già al lavoro. La piazza principale del paese sulla quale si affaccia il bar alle 8 era già popolata di abitanti, turisti e giornalisti. Simonetti, personaggio del giorno e custode del nome del vincitore, cerca di sottrarsi gentilmente alle sollecitazioni. «È una cosa da far tremar le gambe», dice pensando non si sa se al vincitore o a se stesso.

FONTE: lastampa.it