martedì 17 novembre 2009

Ecologia della mente e benessere del corpo con il Tao Ged


Una tecnica per ritrovare l'equilibrio e il benessere. L'intervista all'esperto

Come spesso accade le tecniche più efficaci nel combattere stress, ristabilire uno stato di benessere generale e sviluppare le proprie capacità e la creatività, arrivano dall'Oriente.
È questo il caso del Tao GED, un'arte di trasformazione interiore; così come definita dagli esperti.
E poiché sono proprio loro a conoscere a fondo le potenzialità di quest'arte, ci siamo rivolti a uno dei maggiori conoscitori e maestri di Tao GED, Flavio Daniele.

Dott. Daniele, ci può spiegare cos'è il Tao GED?
«Il TAO G.E.D. è l’arte della trasformazione interiore, integrazione armonica fra le moderne discipline psicologiche occidentali e le antiche tecniche di controllo mentale, di potenziamento fisico e trasformazione energetica orientali.
È una tecnica che basandosi sulle più moderne scoperte scientifiche occidentali sul funzionamento del sistema corpo-mente-energia e sulla conoscenza esperienziale delle metodologie orientali potenzia al massimo le componenti fondamentali dell’essere umano: la componente fisica, l’energetica, la mentale.
La metodologia di intervento è dinamica e flessibile:
Dal punto di vista fisico lavora sullo sviluppo della consapevolezza corporea (corretto allineamento dello scheletro in armonia con la forza di gravità, integrazione funzionale del respiro con i movimenti del corpo).
Dal punto di vista energetico, invece, lavora sull’energie sottili del nostro corpo, permettendo di mutare atteggiamento riguardo a ciò che é possibile ottenere da se stessi, definendo su nuove basi le proprie potenzialità, capendo come esse siano virtualmente illimitate, riuscendo così a liberare straordinari poteri fisici e mentali.
Dal punto di vista mentale, ottimizza al massimo le proprie potenzialità sia da un punto di vista logico-razionale sia da quello dell’intelligenza emozionale ed intuitiva. Costituisce un approccio dinamico e consapevole dell’eccellenza e del successo.
Gli strumenti utilizzati sono:
Tecniche di respirazione;
Esercizi di consapevolezza corporea;
Visualizzazione creativa;
Meditazione consapevole;
Alchimia energetica taoista.
La Visualizzazione Creativa una tecnica psichica di elaborazione di immagini mentali, un procedimento naturale che attivando la forza immaginativa della mente ci consente di accedere alla nostra fonte interiore di pace e di forza attraverso i nostri sensi, che da semplici organi fisici si trasformano in canali di comunicazione con la nostra natura più vera.
La Visualizzazione é una delle funzioni naturali del cervello umano, è il processo creativo usato da tutte le tradizioni, orientali e occidentali, per attivare altre modalità di pensiero non legate al linguaggio, trasformare la parola in azione, il suono in silenzio.
Come tale può essere sviluppata e utilizzata in moltissimi settori: per la modifica del comportamento, per la salute, per accrescere la creatività, nel lavoro, nello sport, per potenziare le proprie capacità o per sviluppare nuove attitudini.
La Consapevolezza Corporea. Il movimento é la base della vita. Ogni nostra azione dal parlare al vedere, dall’ascoltare al respirare, dal percepire al pensare nasce dal movimento. I movimenti del nostro corpo, dato il profondo legame interattivo che esiste tra vita interiore ed espressione corporea, riflettono lo stato del nostro sistema psicofisico, essi possono permetterci una chiave di lettura a livello fisico, emozionale, mentale e spirituale.
La Meditazione Consapevole ci permette di imparare il linguaggio del cuore per dialogare con le nostre emozioni e pulsioni fondamentali e avviare un processo di trasformazione delle qualità fondamentali della mente (volontà, attenzione, concentrazione, coscienza e consapevolezza) che da semplici qualità psicologiche si trasformano in forze interiori, in energie di mutamento in grado di unire la mente concettuale (conoscenza razionale) e la mente intuitiva (sapienza del cuore), in modo i nostri desideri, la nostra volontà non entrino in conflitto con la saggezza naturale del corpo così da ristabilire l’unione psicosomatica tra corpo e mente.
L’Alchimia Energetica basata sulla medicina tradizionale cinese ci mette a contatto con le energie sottili del nostro corpo e i legami che queste hanno con la mente, le emozioni e la fisiologia dei nostri organi. Essa racchiude in sé il concetto di soffio vitale energetico (qi, ki, pneuma) che nutre e sostiene il corpo, ed è la vera discriminante tra l’approccio occidentale e l’orientale, all’uomo e all’universo. Questo potere, è una specie d’interfaccia, un mediatore tra il corpo fisico e la mente, che ci permette di trascendere il semplice rapporto psicosomatico tra mente/corpo, per arrivare a uno più complesso e articolato, tra mente/energia da un lato, e tra energia/corpo dall’altro.
Il lavoro sulle proprie energie sottili del corpo é un vero e proprio processo di trasformazione interiore delle potenzialità fisiche e mentali».

A cosa serve?
«È utile per combattere lo stress, per ristabilire uno stato di benessere generale. Applicato al lavoro, allo sport, ai rapporti interpersonali permette di acquisire l’atteggiamento adatto a ottenere risultati e prestazioni d’alto livello. Dona equilibrio mentale, salute del corpo e conoscenza di se stessi».

A chi può essere utile?
«Allo sportivo che vuole aumentare le proprie performance atletiche, al manager che vuole un maggior controllo della sue capacità mentali o ricerca un equilibrato rapporto con le proprie emozioni. a colui che è semplicemente interessato al suo equilibrio psicofisico, o a chi ricerca un senso alla propria vita attraverso le pratiche orientali dello yoga o del Tai Chi Chuan».

È adatto a chiunque?
«Può essere praticato da chiunque perché, data la sua modalità di intervento flessibile, per ognuno può essere costruito un percorso personalizzato. Per esempio, se uno vuole migliorare la conoscenza di se stesso a livello emozionale, allora si lavora principalmente con le tecniche di Visualizzazione Creativa e Meditazione Consapevole se, al contrario, si tratta di uno sportivo che vuole migliorare le sue abilità atletiche si lavora con le tecniche di Consapevolezza Corporea e del respiro. Se uno, come ultimo esempio, ha bisogno di ristabilire la propria salute, allora, può aiutarci l’alchimia energetica che sviluppa potere e vigore fisico».

Dove e come lo si può conoscere/imparare?
«Lo si può imparare frequentando dei fine settimana di pratica, che di solito vengono proposti nelle maggiori città (Torino, Bologna, Roma). Il corso si sviluppa su tre livelli ognuno composto di tre giornate. Nel primo livello vengono insegnate le tecniche di Visualizzazione, nel secondo le tecniche di respirazione e consapevolezza corporea, nel terzo la Meditazione consapevole e le tecniche energetiche di trasformazione interiore».

FONTE: LUIGI MONDO & STEFANIA DEL PRINCIPE (lastampa.it)