martedì 1 dicembre 2009

Ologrammi animati al posto delle foto per i documenti


Carte d'identità e patenti più sicure dal 2012 grazie a nuovi materiali che potranno contenere immagini in 3-D, ma anche impronte digitali

Rivoluzione digitale per i documenti di riconoscimento: negli Stati Uniti sono allo studio ologrammi animati per rendere più sicure le proprie generalità e sventare la minaccia dei furti d'identità in rete. Dalla carta d'identità alla patente, dai badge alle carte di credito, fino alla tessera sanitaria. I nuovi materiali renderanno ancora più sicuri i processi di riconoscimento.

A sviluppare la nuova tecnologia è il centro di ricerca di General Electric, in collaborazione con SABIC Innovative Plastics (azienda leader nel settore delle materie plastiche). I nuovi materiali olografici saranno sul mercato dal 2012 e sono predisposti per contenere informazioni identificative come immagini 3-D, impronte digitali, o persino creare animazioni.

Rispetto agli ologrammi attualmente in uso, che vengono stampati sulla superficie dei tesserini identificativi rimanendo quindi “vulnerabili”, quelli sviluppati da GE possono essere direttamente incorporati nei materiali con cui vengono fabbricati i supporti, rendendo impossibile l’alterazione e la duplicazione del documento.