mercoledì 24 marzo 2010

Il pane che fa perdere peso


Un ingrediente dal mare per combattere i chili di troppo

Buone nuove per chi ama il pane ma teme che questo possa favorire l’accumulo di grasso. I ricercatori dell’Università di Newcastle (Uk) hanno scoperto che aggiungendo le alghe al pane – ma anche a biscotti, yogurt – si può ridurre la quantità di grasso assorbita di oltre il 75%.

Il magico ingrediente è un comune addensante già impiegato dall’industria alimentare. È un composto che si trova naturalmente nelle alghe marine e prende il nome di Alginato di fibra naturale.
Questo composto, a detta dei ricercatori, avrebbe una doppia funzione e offrirebbe un doppio vantaggio: può far perdere peso meglio di tanti altri integratori in commercio e fornire allo stesso tempo le fibre necessarie alla salute dell’intestino.
Se l’idea di aggiungere le alghe al pane o agli altri alimenti vi fa storcere il naso, gli scienziati ricordano che non solo questo ingrediente è già utilizzato in alimentazione, ma i primi test sul gusto hanno dato esiti positivi anche aggiungendone una maggiore quantità rispetto a quelle usata dall’industria alimentare.
«Abbiamo già aggiunto l’alginato al pane e le prove di assaggio iniziali sono state estremamente incoraggianti. Ora il passo successivo sarà eseguire sperimentazioni cliniche per scoprirne l’efficacia se consumato come parte di una dieta normale», ha dichiarato il coordinatore dello studio, dottor Iain Brownlee.
Gli scienziati britannici ritengono che l’alginato possa avere effetti maggiori sul controllo del grasso rispetto a molti prodotti per il dimagrimento da banco. A questo proposito il dottor Brownlee sottolinea che aggiungendo questo componente fibroso agli alimenti come pane, biscotti, yogurt e altri eventuali sarà possibile che fino a tre questi del grasso in essi contenuto possa passare semplicemente attraverso il corpo senza essere assorbito.

FONTE: lastampa.it