martedì 30 novembre 2010

2 dicembre: il Partito Sicurezza e Difesa scende in piazza


Il giorno 2 dicembre il PSD scende in piazza. Abbiamo organizzato una manifestazione dal titolo "Difendiamo la costituzione italiana", con la quale intendiamo esprimere tutto il nostro dissenso contro coloro che, sovvertendo i dettami della nostra Carta fondamentale, intendono ancora privare i cittadini in divisa dei loro diritti sacrosanti. "Difendiamo il diritto di essere cittadini liberi, con uguali diritti e uguali possibilità, il diritto di essere rappresentati, di essere informati, di potersi esprimere, di poter scegliere", questo recita il nostro manifesto e il volantino che distribuiremo a Roma, davanti il ministero della Difesa e davanti il Quirinale.

"A quale altro cittadino la Costituzione può chiedere di sacrificare la propria vita in assenza di ideali superiori? Qual’è il corredo di garanzie da compensare, nel bilanciamento degli interessi, per questo estremo sacrificio?" recita ancora il nostro volantino.

Non si può più davvero sopportare una situazione in cui al cittadino in uniforme viene chiesto di sacrificare la propria vita ma poi gli si negano quei fondamentali diritti per i quali gli si chiede, se necessario, di morire.

La situazione appare ancora più irragionevole se si considera che molti operatori del comparto Sicurezza e Difesa perdono la vita all'estero, in terre lontane, per concorrere a costruire la democrazia. Con quale faccia tosta chi ci governa può mandare le donne e gli uomini in uniforme a morire all'estero (e in Patria) per fornire a quelle popolazioni quei diritti che poi, vergonosamente, vengono loro negati in Italia?

Non esitare, partecipa anche tu alla manifestazione di piazza organizzata dal PSD, affinchè un giorno, così come avvenne negli anni '70, tu possa dire ai tuoi figli guardandoli neglio occhi, "ho difeso senza paura le donne e gli uomini in divisa"!

La manifestazione è organizzata da un partito politico quindi possono parteciparvi i soli militari che siano liberi dal servizio, non indossino l’uniforme, che non si qualifichino come militari o si rivolgano ad altri militari in divisa o che si qualificano come tali (articoli 1350 e 1483 del Codice dell’ordinamento militare).

LA MANIFESTAZIONE INEZIERA' ALLE ORE 11, IN ROMA, DAVANTI IL MINISTERO DELLA DIFESA, NELLE ADIACENZE DI VIA XX SETTEMBRE

FONTE: www.posd.it