domenica 18 dicembre 2011

Rugby: atleti cremisi in ripresa dopo il KO patito a Udine

Una fase del match (FOTO DI CLAUDIO GENNARI)

Le Fiamme travolgono gli Squali e consolidano il primato

LA CRONACA

Missione compiuta per le Fiamme Oro che, ad una settimana dalla sconfitta patita a Udine si riscattano travolgendo la Pro Recco Rugby con un perentorio 42 a zero, che lascia poco spazio alle considerazioni. Questa volta la determinazione e il gioco superiore in ogni reparto dei ragazzi di Valsecchi e Salvan hanno fatto la differenza in campo, nonostante le condizioni atmosferiche avverse.

È Damiano Vedrani ad aprire le marcature al 7’ dopo una maul di circa 20 metri. Che la giornata non sia favorevole agli ospiti lo denotano anche le numerose touche a favore sbagliate e una netta inferiorità anche nei raggruppamenti. Nicola Benetti, oggi schierato mediano di mischia, al 16’ mette a segno altri tre punti dalla piazzola portando lo score sul 10 a zero per i padroni di casa. Il freddo e la pioggia battente di certo non favoriscono il gioco e, i palloni resi particolarmente scivolosi dall’acqua, rendono difficile il possesso da ambo le parti. Al 29’ è Marco Rosa a depositare il pallone oltre la linea di meta, dopo un’azione alla mano lungo tutta la larghezza del campo di gioco. La trasformazione di Nicola Benetti fissa il punteggio sul 17 a zero. In chiusura della prima frazione c’è ancora tempo per altri sette punti delle Fiamme, che portano la firma di Carlo Cerasoli (una bella meta di forza) e di Nicola Benetti. Il tabellone segna 24 a 0, punteggio che chiude il primo tempo.

Nonostante le numerose sostituzioni degli ospiti, la musica non cambia anche nei secondi quaranta minuti. Al 12’ della ripresa l’apertura cremisi Ettore Boarato mette a segno altri tre punti con un drop. Otto minuti dopo l’estremo delle Fiamme, Guido Barion, segna altri 5 punti sullo score, portando il punteggio sul 32 a 0 per i padroni di casa. Gli Squali oramai hanno tirato i remi in barca e al 27’ Marcello De Gaspari, dopo una corsa di 40 metri circa e numerose finte, schiaccia il pallone oltre la linea. 37 a 0 per le Fiamme. Nonostante il punteggio largamente acquisito, il XV cremisi non tira il fiato e continua a produrre gioco. È il flanker delle Fiamme Alessandro Maestri a segnare il punto da knock-out con l’ultima meta allo scadere. Il signor Carlo Damasco decide che le ostilità possono anche chiudersi e manda le squadre negli spogliatoi con il punteggio finale di 42 a 0 per il team della Polizia di Stato.

Alla fine del match, l’ambasciatore della Repubblica di Georgia Constantin Gabashvili, oggi presente sugli spalti, ha premiato Matteo Zitelli come “Man of the match”.

“Ho visto la reazione dei ragazzi dopo la sconfitta di domenica scorsa – ha commentato l’allenatore cremisi Valsecchi – e mi è piaciuta, soprattutto per la concentrazione che hanno saputo tenere dall’ingresso in campo, fino alla fine del match. Se vogliamo andare avanti così in questo campionato ed ottenere il risultato che ci siamo prefissati ad inizio stagione, questo è l’atteggiamento che dobbiamo tenere sempre”.

IL TABELLINO

Fiamme Oro Rugby VS Pro Recco Rugby 42 – 0 (5-0) (p.t. 24-0)

Fiamme Oro Rugby: Barion De Gaspari, Sapuppo (29’ st Massaro), Forcucci, Rosa (20’ st Andreucci), Boarato (29’ st Martinelli), Benetti, Cerasoli, Zitelli, Vedrani (18’ st Maestri), Cazzola, Riedi, Cerqua (28’ st Pettinari), Moscarda (28’ st Lombardo), Cocivera (20’ st Gasparini)

A disp: Flammini

All. Sven Valsecchi – Rocco Salvan

Pro Recco: Del Ry, Cinquemani (1’ st Besio), Bisso, Torchia (1’ st Zanzotto), Gregorio, Ansaldi, Viallagra, Salsi, Tonini, Giorgi, Bonfrate, Metaliaj (13’ st Vallarino), Galli (18’ st Sciacchitano), Hobbs (1’ st Casareto), Noto

A disp: Lopez, Agniel, Orlandi.

All. Lisandro Villagra


Marcatori: Primo Tempo: 7’ m Vedrani tr Benetti (7-0); 16’ cp Benetti (10-0); 29’ m Rosa tr Benetti (17-0); 37’ m Cerasoli tr. Benetti (24-0)

Secondo tempo: 12’ dp Boarato (27-0); 20’ m Barion (32-0) nt; 27 m De Gaspari nt (37-0); 36’ m Maestri nt (42-0).

Arbitro: Damasco di Napoli

Spettatori: 350 ca.

Crush military watch “man of the match”: Matteo Zitelli.


FONTE: Cristiano Morabito (Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby)

Il virologo Gallo: "Avremo un vaccino per l'Aids"


Il coscopritore dell'Hiv ringrazia Bill Gates per l'impegno.

Uno tra i massimi esperti al mondo di Aids e del virus Hiv, che ieri sera a Roma ha ricevuto il premio Mino Damato, spiega: "C’è una sperimentazione in corso, alla quale sto partecipando. Dal 2013 inizierà sugli uomini"

“Sarà possibile sviluppare un vaccino contro l’Aids”. Parola di Robert Gallo, medico e virologo statunitense, coscopritore del virus Hiv, considerato uno tra i massimi esperti al mondo di Aids e del virus Hiv, attualmente direttore dell’Institute of Human Virology dell’University of Maryland School of Medicine di Baltimora, che ieri sera a Roma ha ricevuto il premio Mino Damato.

Il riconoscimento è stato istituito dalla Fondazione bambini in emergenza, dopo la scomparsa del proprio fondatore, il giornalista e conduttore televisivo Mino Damato. “C’è una sperimentazione in corso, alla quale sto partecipando - spiega Gallo - che avviata dall’esercito americano con la Sanofi Aventis, in Thailandia, dove i risultati sono stati molto buoni. Partendo da quella, abbiamo ottenuto risultati ancora migliori, per il momento solo sulle scimmie. Penso che a metà 2013 inizierà la sperimentazione clinica”.

Più vaccini diversi verranno sviluppati nel tempo. In soli tre anni si è già quintuplicata la complessitàdella ricerca condotta rispetto ai trent’anni precedenti - aggiunge Gallo - In questo Bill Gates ha fatto la differenza: è un eroe, ha spinto sulla ricerca e ha fatto aumentare molto l’attenzione sui vaccini”.

FONTE: quotidiano.net