domenica 8 gennaio 2012

Le Fiamme vincono soffrendo a Verona

FOTO: Sven Valsecchi allenatore del team cremisi

LA CRONACA

Le Fiamme Oro Rugby chiudono il girone di andata vincendo sul campo del Cus Verona nella prima delle due trasferte consecutive che inaugurano il 2012 della squadra della Polizia di Stato. Si riduce, però, di un punto il vantaggio sul San Donà, secondo in classifica e oggi vittorioso sul fanalino di coda Livorno.

Prima dell’inizio dell’incontro viene osservato un minuto di silenzio per la morte di Aurel Contrea, il rugbysta rumeno che militava nella “Drola”, il team di Serie C composto dai detenuti del carcere “Le Vallette” di Torino.

Un match abbastanza interlocutorio quello di oggi per le Fiamme Oro che, nonostante già in vantaggio dopo meno di un minuto grazie alla meta di Damiano Vedrani, non riescono ad imporre il proprio gioco, subendo a tratti quello degli scaligeri. È dei neroverdi la seconda segnatura del match con una meta di Neethling. La risposta degli ospiti arriva dal piede di Nicola Benetti (oggi decisivo dalla piazzola) che riporta in vantaggio i cremisi con un calcio di punizione. Ma il Verona non sta a guardare e mette sotto pressione le Fiamme finché, al 32’, arriva la seconda meta dei padroni di casa, di nuovo con il tallonatore sudafricano Neethling. Ci pensa di nuovo Nicola Benetti ad accorciare le distanze dalla piazzola allo scadere dei primi quaranta minuti, che si chiudono sul 12 a 11 per il Cus.

Al rientro in campo le Fiamme cambiano alcuni giocatori (tra i quali è da registrare l’esordio in maglia cremisi di Lorenzo Favaro) ed effettuano alcuni aggiustamenti sulla mediana, spostando al numero 9 Nicola Benetti. Le Fiamme sembrano beneficiare dei cambi, ma il gioco, comunque, non riesce a decollare e il piede di Benetti si rivela più di una volta decisivo per le sorti del match. È proprio il mediano in maglia cremisi a mettere a segno tre calci di punizione che permettono alla squadra ospite di portare a casa quattro preziosi punti per la classifica.

“Una trasferta – ha dichiarato l’allenatore cremisi Valsecchi – che mi soddisfa dal punto di vista del risultato, ma che non mi ha per nulla convinto sul piano del gioco. Eppure le premesse, dopo il ritiro padovano di cinque giorni, c’erano tutte per fare una buona partita. Nel corso della settimana che verrà cercheremo di capire cosa sia andato storto oggi e di porvi rimedio”.

Comunque quattro punti che portano le Fiamme Oro a 43 punti, sempre in testa alla classifica di A1, e che non hanno rovinato la duplice festa in casa cremisi: la centesima partita dello staff e il compleanno di coach Valsecchi.


IL TABELLINO

Franklin&Marshall Cus Verona Rugby – Fiamme Oro Rugby: 12-20

Franklin&Marshall Cus Verona Rugby: Favaretto, Pizzardo, Martinucci, Michelini E. (66’ Schiesaro), Del Bubba (64’ Lindaver), Bellini, Federzoni, Pauletti (55’ Bergamin), Paghera, Braghi, Olivieri (74’ Liboni), Filippini, Munteanu (51’ Zani), Neethling, Michelini A. (74’ Mutascio).
A disp.: Menegazzi, Lorenzetto.
All.: Danilo Beretta.

Fiamme Oro Rugby: Boarato, De Gaspari, Sapuppo, Forcucci, Rosa (61’ Andreucci), Benetti, Martinelli, Vedrani, Zitelli (46’ Flammini), Maestri, Cazzola, Riedi (46’ Favaro), Cerqua, Moscarda, Cocivera (66’ Di Stefano).
A disp.: Pettinari, Vicerè, Baldini, Massaro.
All.: Sven Valsecchi – Rocco Salvan.

Arbitro: Sandri di Trieste.

Marcatori: 1T 1’ meta Vedrani (0-5), 13’ m. Neethling (5-5), 16’ p. Benetti (5-8), 32’ m. Neethling, t. Bellini (12-8), 40’ p. Benetti (12-11). 2T p. Benetti (12-14), 18’ p. Benetti (12-17), 24’ p. Benetti (12-20).

Note: terreno allentato, tempo soleggiato, spettatori 200. Cartellini gialli: 2T 1’ Zitelli, 9’ Braghi, 10’ Sapuppo. Primo tempo: 12-11. Calci: Verona 1/3 (Favaretto t. 0/1 e p. 0/1, Bellini t. 1/1), Roma 5/6 (Benetti p. 5/5, t. 0/1). Punti in classifica: Verona 0 – Roma 4. Man of the match: Benetti.

Verona, 8 gennaio 2011

FONTE: Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby