lunedì 30 aprile 2012

LE FIAMME SCONFIGGONO UDINE E VOLANO IN CLASSIFICA



(Foto di Claudio GENNARI)

LA CRONACA
Con sei mete segnate e 51 punti sullo score le Fiamme portano a casa un risultato prezioso che permette al XV allenato da Sven Valsecchi di consolidare il primato in classifica, aumentando di un punto il vantaggio sul San Donà.
Uno score finale che non lascia dubbi e che dà la misura del match giocato dai cremisi contro la squadra che, nel girone di andata, aveva inferto una delle due sconfitte di quest’anno delle Fiamme.
I friulani iniziano di gran carriera e danno subito l’impressione di poter giocare il match alla pari, grazie alla solidità del pacchetto di mischia. Sono infatti gli ospiti a sbloccare il punteggio al 6’ minuto con un calcio di punizione di Bombonati, al quale, tre minuti dopo, risponde Nicola Benetti sempre dalla piazzola: 3 a 3. Al 13’ il pack friulano d’impeto mette a segno la prima meta con il tallonatore Fagnani che porta in vantaggio di nuovo gli ospiti: 3 a 8. I primi venti minuti sono quasi tutti appannaggio del XV di Dalla Nora, con le Fiamme costrette a respingerne gli attacchi. Ma al 17’ arriva la prima meta dei padroni di casa con un’azione corale alla mano: dopo un’azione multifase e la percussione sul lato destro dell’area avversaria di Carlo Cerasoli, il pallone finisce nelle mani di Nicola Benetti che lo passa a Forcucci. Il mediano cremisi incrocia con Giovanni Massaro, che di forza trova il buco nelle maglie avversarie e segna: 10 a 8. Le Fiamme sembrano aver trovato la chiave di volta della partita nella velocità, infatti al 22’ arriva la seconda meta con Benetti che si occupa anche della trasformazione e porta il punteggio sul 17 a 8. Ma gli ospiti non demordono e continuano ad incalzare i cremisi, tanto che coach Valsecchi deve sgolarsi da bordo campo chiamando i calci dalla piazzola. Una tattica che dà ragione all’allenatore romano, infatti, proprio nel momento in cui Udine cerca di rialzare la testa e di tornare in gioco, sono proprio due calci (con Benetti al 27’ e al 35’) che permettono al team cremisi di allungare lo score e di andare al riposo sul 23 a 8.
Ma è nella ripresa che il team della Polizia di Stato viene fuori alla distanza, con tre mete che, nel giro di poco più di cinque minuti, stendono definitivamente gli avversari. Al 12’ Alfredo Gasparini in velocità schiaccia il pallone oltre la linea: 30-8. Due minuti dopo è la volta dell’estremo cremisi Guido Barion che, dopo un’azione corale sul lato destro iniziata da Marco Rosa e Daniele Forcucci, riceve il pallone e brucia in velocità gli avversari depositandolo al centro dei pali: 37-8 e meta bonus. Al 17’ è invece Giuseppe Sapuppo, ancora in velocità, a segnare altri cinque punti per i padroni di casa, portando il punteggio sul 44 a 8. Il team allenato da Dalla Nora oramai ha gettato le armi ma ha ancora un sussulto al 28’ con Luca Bombonati che trova un buco nella difesa cremisi e schiaccia in meta. Un solo minuto dopo Luca Martinelli mette a segno la sesta meta delle Fiamme che salgono a quota 51. Il match si chiude al 42’ minuto con gli ultimi cinque punti dei friulani di Kenny Copetti e che chiudono il match sul 51 a 20 per le Fiamme Oro.
“Non posso che dirmi soddisfatto del risultato – ha detto il coach cremisi Valsecchi – Sapevamo che Udine era una squadra di tutto rispetto e ce l’hanno dimostrato nei primi venti minuti del match, ma alla distanza siamo riusciti ad imporre il nostro gioco e a portare a casa quei cinque punti che erano necessari alla nostra classifica e che acquisiscono maggior valore anche alla luce del risultato di San Donà. Ora abbiamo due punti di vantaggio, ma non possiamo cullarci sugli allori. Domenica prossima ci attende una difficile trasferta a Recco. L’imperativo è prendere il massimo dei punti nelle ultime due giornate che restano e mantenere la testa della classifica”.


IL TABELLINO

Roma, stadio “Ponte Galeria”, domenica 29 aprile 2012.
FIAMME ORO Rugby vs UDINE RFC 51-20 (pt 23-8)
FIAMME ORO Rugby: Barion (18’ st Mariani), Rosa, Sapuppo, Massaro, De Gaspari, Forcucci (27’ st Vassallo), Benetti (18’ st Martinelli), Cerasoli, Zitelli (27’ st Maestri), Vedrani (18’ st Pellegrinelli), Cazzola, Santelli, Gasparini (23’ st Cocivera), Vicerè (23’ st Lombardo), Cocivera (5’ st Pettinari 38’ Di Stefano)
All.: Sven Valsecchi – Rocco Salvan

UDINE RFC: Lentini, Marconato, McIvor, Lo Schiavo, Picogna, Bombonati, Gobbo (38’ pt Venturato 10’ st Francescutti), Ursache, Du Plessis, Calcagno, Giacomini (10’ st Avoledo), Folla, Taddio (10’ st Copetti), Fagnani, Massafra (38’ pt Mazzini 1’ st Massafra)
A disp.:, Girelli, Giannangeli, Robuschi
All.: Federico Dalla Nora

ARBITRO: Passacantando (L’Aquila).
MARCATORI:
p.t.: 6’ cp Bombonati (0-3); 9’ cp Benetti (3-3); 13’ m Fagnani (3-8); 17’ m Massaro tr Benetti (10-8); 22’ m Benetti tr Benetti (17-8); 27’ cp Benetti (20-8); 35’ cp Benetti (23-8);
s.t.: 12’ m Gasparini tr Benetti (30-8); 14’ m Barion tr Benetti (37-8); 17’ m Sapuppo tr Benetti (44-8); 28’ m Bombonati tr Bombonati (44-15); 29’ m Martinelli tr Martinelli (51-15); 41’ m Copetti (51-20)

NOTE:
cartellini gialli: 36’ pt Massafra; 38’ pt Fagnani; 34’ st Rosa
spettatori: 200
punti classifica: Fiamme Oro 5 – Udine 0

Roma, 29 aprile 2012

FONTE: Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby