lunedì 29 ottobre 2012

In Sicilia vince il partito del non voto Grillo: «Boom del Movimento 5 Stelle»


Alle urne il 47,42% degli aventi diritto. Crocetta (Pd-Udc): «Noi avanti. Testa a testa tra me e Cancelleri»

Lo spoglio è iniziato alle 8 e al momento l'unico vincitore certo delle Regionali in Sicilia è l'astensionismo. Meno della metà dei siciliani si è recata alle urne per eleggere il nuovo governatore e rinnovare l'Assemblea regionale. I dati arrivano a rilento dalle sezioni. Nei seggi si procede prima allo scrutinio dei voti per il presidente e poi si ricontano le schede per le liste con le relative preferenze ai candidati all'Assemblea regionale siciliana. Ma Beppe Grillo canta già vittoria. «Seguite lo spoglio in diretta. Boom 5 Stelle». «I risultati ci danno primi in Sicilia con il 25-27%», gli fa eco il suo candidato Giancarlo Cancelleri, sulla base degli exit poll diffusi da una emittente locale e relativi alla sola provincia di Palermo. Esulta anche il candidato Pd-Udc Rosario Crocetta. «Da quanto emerge dai primi seggi scrutinati siamo in testa in diverse province: Siracusa, Ragusa, Caltanissetta, Agrigento e soprattutto Messina». I primi dati (39 sezioni scrutinate su 5.307) prospettano un quadro leggermente diverso. Crocetta è in testa con il 32% seguito dal candidato di Pdl, Pid e La destra Nello Musumeci con il 25%. Cancelleri al 16%.

FONTE: corriere.it