sabato 17 novembre 2012

L'esercito israeliano pronto ad entrare a Gaza Raid notturni sui campi profughi: 35 feriti


Le truppe pronte ad agire «con il più alto grado di speditezza», intanto proseguono gli scontri al confine

L'esercito israeliano si appresterebbe ad entrare a Gaza in questo fine settimana. Lo riporta il Times, citando alti ufficiali delle forze armate. Uno di questi - secondo il giornale - ha confermato l'ordine alle truppe di prepararsi «con il più alto grado di speditezza». Intanto nella notte sono proseguiti i bombardamenti al confine con la striscia di Gaza. In sei ore, «l'esercito israeliano ha colpito 85 nuovi siti terroristici» riferisce lo stesso esercito sul suo account Twitter.
RAID ISRAELIANI - Nel corso dei raid colpita anche l'abitazione di un responsabile di Hamas nel campo profughi di Jabalya, nel nord della Striscia di Gaza, causando almeno 35 feriti. Lo rendono noto fonti mediche locali. Secondo il portavoce dei servizi di sicurezza Adham Abu Selmiya, ad essere presa di mira è stata la casa del ministro dell'Interno palestinese Ibrahim Salah e i soccorritori sono ancora alla ricerca di eventuali vittime sotto le macerie.
RAZZI PALESTINESI - E proseguono anche le repliche da parte palestinese. Sedici i razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele, senza fare feriti, mentre altri 5 sono stati intercettati dal sistema israeliano Iron Dome. Lo riferisce la portavoce della polizia, Louba Samri. Secondo fonti militari, tuttavia il numero dei tiri di razzi da Gaza «sono sensibilmente diminuiti». Secondo un calcolo della tv israeliana inoltre, circa 180 raid israeliani hanno colpito nella notte la Striscia di Gaza.
FONTE: corriere.it