martedì 21 maggio 2013

Casamonica, confiscati beni per 1,5 milioni: Ferrari, ville e terreni


Il blitz delle Fiamme Gialle: applicati tassi di interesse annui superiori al 150%

La Guardia di Finanza di Roma ha sequestrato beni per 1,5 milioni di euro a Raffaele Casamonica, appartenente all'omonimo clan della malavita romana. Le Fiamme Gialle hanno disposto il sequestro su case, terreni, rapporti finanziari ed auto, tra cui anche una Ferrari Spider. Raffaele Casamonica, già condannato per usura ed estorsione, applicava tassi di interesse annui superiori al 150%, riuscendo così a creare un ingente patrimonio personale, del tutto sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.

Raffaele Casamonica, inserito da oltre trent'anni in sodalizi criminali dediti all'usura, al furto e all'estorsione, ha cominciato la propria carriera criminale nel 1976, a soli 16 anni, con reati di furto e ricettazione. Nel tempo si è dedicato a usura ed estorsione con minacce ed intimidazioni, forte della sua appartenenza al clan criminale.

Il Gico del Nucleo di Polizia Tributaria ha sottoposto a confisca cinque terreni, cinque ville, sei auto (tra cui una Ferrari Spider e due Golf) e sette rapporti finanziari, per un totale questi ultimi pari a 260.000 euro. I beni, ora definitivamente confiscati, entreranno nella piena disponibilità dell'Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati.

FONTE: ilmessaggero.it