sabato 5 aprile 2014

RUGBY: XVIII GIORNATA DI ECCELLENZA



IL VIADANA CONQUISTA 5 PUNTI BATTENDO LE FIAMME 35 A 21

Presutti: “Ci sono squadre come il Viadana che sanno sfruttare al meglio gli errori degli avversari e non farsi sfuggire le occasioni per mettere a segno punti pesanti. Noi dobbiamo commettere meno errori, ma devo riconoscere ai miei ragazzi di aver messo l’anima per cercare di portare a casa il risultato”.

IL COMMENTO
Roma – Le Fiamme non riescono ad abbattere il tabù Viadana e perdono l’ennesimo incontro con i lombardi. Il XV della Polizia di Stato aveva iniziato bene il match, riuscendo a portarlo sui propri binari e chiudendo il primo tempo in vantaggio, facendo anche vedere un buon rugby, ma non è riuscito ancora una volta a sfruttare il vantaggio dell’uomo in più per mettere a segno il colpo del KO. Anzi i Cremisi sono anche riusciti a complicarsi la vita nel secondo tempo dando agli ospiti l’opportunità di assestare la zampata letale. E così è stato quando le Fiamme sono state costrette a giocare in 13 uomini, subendo due mete in cinque minuti, che hanno portato il match dalla parte dei lombardi. A nulla è valso l’assedio messo in atto negli ultimi minuti sui cinque metri avversari. Il Viadana, da squadra esperta, è riuscito a contrapporsi al meglio senza commettere falli e senza dare l’opportunità alle Fiamme di impattare il match.
“Dobbiamo commettere meno errori e stare più attenti – ha detto il coach delle Fiamme Pasquale Presutti – perché il Viadana è una di quelle squadre cui non si può concedere nulla. Comunque i miei ragazzi ci hanno messo il cuore, soprattutto nei momenti di maggior difficoltà e questa è una qualità che gli devo assolutamente riconoscere”.
Una sconfitta che, comunque, muove la classifica delle Fiamme che raggiungono quota 35 punti e restano salde al settimo posto.

LA CRONACA
È Fabio Cocivera a portare i primi cinque punti a casa al 10’, con una meta frutto di una maul sul lato destro del campo: 5 a 0. Dopo cinque minuti arriva la reazione del Viadana con Bronzini che, sfruttando un errore della difesa cremisi, trova il varco e va a schiacciare: 5-5. Passa solo un minuto e Valerio Vicerè intercetta il pallone, lo passa ad andrea Balsemin che lo deposita oltre la linea. Con la trasformazione di Nicola Benetti il tabellone dice 12 a 5. Ma il Viadana non resta a guardare e al 27’ Apperley si infila tra le maglie larghe della difesa cremisi e segna la seconda meta per gli ospiti, che porta il punteggio sul 12 pari. Al 30’ i gialloneri restano il 14 per il giallo al numero 8 Padrò. Nicola Benetti si incarica del calcio di punizione e riporta le Fiamme in vantaggio. Stessa dinamica al 38’, quando il Viadana perde un altro uomo, Bronzini, che va a sedersi sulla panca dei “cattivi” e costringe la sua squadra a giocare qualche minuto in 13. Ancora Benetti si incarica del calcio e fa 18 a 12, punteggio con cui si chiude anche il primo tempo.
Al rientro in campo le Fiamme non riescono a sfruttare il vantaggio dell’uomo in più, anzi al 7’ subiscono ancora una meta con Pascu su azione di rolling maul: 18 a 17. Al 10’ Nicola Benetti allunga il divario e sempre dalla piazzola mette a segno altri tre punti per i cremisi: 21 a 17. Il Viadana reagisce e preme i padroni di casa nella propria metà campo, costringendoli più volte al fallo in mischia. Così le Fiamme tra il 19’ e il 21’ riescono a rimanere in 13 per i gialli che l’arbitro Pennè distribuisce a Fabio Gentili e Valerio Vicerè. La squadra di Phillips, a questo punto, prende in mano il pallino del gioco andando per ben due volte in meta in situazione di superiorità numerica; a segnare sono Bronzini (25’) e Padrò (30’). Sanchez si incarica delle trasformazioni e fissa lo score sul 21 a 31. Gli ultimi minuti vedono le Fiamme premere nei 22 avversari, cercando di ribaltare il risultato. Nicola Benetti, al 34’, accorcia le distanze dalla piazzola. Ma l’assalto all’arma bianca degli ultimi minuti non porta i suoi frutti e il match si chiude sul 24 a 31 per il Viadana.


IL TABELLINO
Roma, Caserma “S. Gelsomini” – sabato 5 aprile 2014
Eccellenza 18° giornata
FIAMME ORO RUGBY vs RUGBY VIADANA 24-31 (18-12)

Marcatori: 10’ m Cocivera (5-0), 15’ m Bronzini (5-5), 16’ m Balsemin tr Benetti (12-5), 27’ m Apperley tr Apperley (12-12), 30’ cp Benetti (15-12), 39’ cp Benetti (18-12), 47’ m Pascu (18-17), 50’ cp Benetti (21-17), 65’ m Bronzini tr Sanchez (21-24), 70’ m Padrò tr Sanchez (21-31), 74’ cp Benetti (24-31).

FIAMME ORO RUGBY: Barion, Valcastelli (56’ Sepe), Massaro (62’ Lombardo-temp), Forcucci, Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta, Balsemin (71’ Favaro), Marazzi (59’ Duca-temp), Sutto, Cazzola (56’ Mammana), Di Stefano (77’ Duca), Vicerè, Cocivera (41’ Gentili).
A disposizione non entrati: Marinaro, Di Massimo.
All. Presutti

RUGBY VIADANA: Robertson, Sintich, G. Pavan (51’ Sanchez), Pizarro, R. Pavan, Apperley, Bronzini (78’ Travagli), Padrò, Moreschi, Monfrino, Pascu (74’ Pelizzari), Minari (78’ And. Denti), Gilding, Bigi (71’ Ant. Denti), Cenedese (74’ Cagna)
A disposizione non entrati: Marchini, Gennari
All. Phillips

Arbitro: Pennè (Casalpusterlengo – LO)
g.d.l. De Martino (Napoli), Commone (Napoli)
quarto uomo Rosamilla (Colleferro RM)
Cartellini gialli: 30’ Padrò (Via) 38’ Bronzini (Via), 59’ Gentili (Ffoo), 61’ Vicerè (Ffoo).

Man of the match: Gonzalo Padrò (Viadana)

Calciatori: Fiamme Oro: Benetti 5/6 (cp 4/4, tr 1/2); Viadana: Apperley 1/4 (cp 0/1, tr 1/3), Sanchez 2/2 (tr 2/2)

Note: Spettatori 350, cielo coperto e temperatura mite
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro 1, Viadana 5

FONTE: Cristiano Morabito (Responsabile ufficio stampa Fiamme Oro Rugby)