domenica 2 novembre 2014

3^ GIORNATA CAMPIONATO DI ECCELLENZA


LE FIAMME BATTONO IL PETRARCA 24 A 13, CONQUISTANO 4 PUNTI E VOLANO AL QUARTO POSTO IN CLASSIFICA

Presutti: “Abbiamo giocato una gran partita contro una delle squadre più forti dell’Eccellenza. Oggi abbiamo dimostrato maturità”

IL COMMENTO
Roma – Un match all’altezza delle aspettative quello giocato oggi sul sintetico di Ponte Galeria. Di fronte due squadre dalla lunga ed importante tradizione che, per molto tempo, hanno condiviso la stessa città, nella quale in passato hanno dato vita a derby appassionanti. E così è stato anche oggi: una partita giocata a viso aperto da ambo le parti, combattuta fino all’ultimo e che a tratti ha riconciliato gli spettatori con il gioco del rugby, con azioni di fattura più che pregevole.
Alla fine degli ottanta minuti ha prevalso la squadra che ha saputo mantenere più alta l’attenzione incanalando il gioco sui propri binari e concedendo ben poco agli avversari: le Fiamme Oro Rugby.
Il verdetto del campo alla fine dice 24 a 13 per il XV della Polizia di Stato, ottimo in ogni reparto e con i trequarti che hanno saputo costruire gioco in continuazione e il pacchetto di mischia che ha dato più di un filo da torcere al pack dei tuttineri padovani.
I quattro punti conquistati vogliono dire un provvisorio quarto posto a quota 9 punti, in attesa del posticipo domenicale tra Viadana e San Donà.
Sabato prossimo, 8 novembre, i Cremisi dovranno vedersela con la Lazio al campo dell’Acqua Acetosa, per la prima stracittadina del campionato.
“Abbiamo giocato un’ottima partita contro una squadra che, nonostante ancora non abbia vinto in campionato, ritengo sia una delle più forti e che sicuramente nelle prossime giornate farà sentire la propria voce – ha detto coach Pasquale Presutti al termine della partita – . Oggi voglio fare i complimenti a tutti i miei ragazzi che hanno saputo reagire nei momenti più difficili del match, mantenendo l’attenzione sempre alta per tutti gli ottanta minuti. Ci siamo comportati da squadra che ha raggiunto la maturità”.

LA CRONACA
È il Petrarca ad aprire le marcature dopo 11 minuti con un piazzato di Menniti-Ippolito che fa 0 a 3, ma le Fiamme non restano a guardare e al 15’ mettono a segno la prima meta: Andrea Bacchetti riceve il pallone da Guido Barion sull’estrema sinistra del rettangolo di gioco e in velocità batte gli avversari schiacciando il pallone quasi all’altezza della bandierina, portando lo score sul 5 a 3. La partita è molto combattuta su entrambi i fronti, ma le Fiamme sembrano avere una leggera supremazia sugli avversari. I minuti scorrono e le azioni si susseguono velocemente, fino al 35’ quando il Petrarca ha l’occasione di portarsi avanti nel, ma Marcato sbaglia dalla piazzola. Gli ultimi 8 minuti sono da brividi per i ragazzi di Presutti, con gli ospiti che premono sulla linea di meta cremisi. L’offensiva veneta si chiude con un ottimo recupero al volo di capitan Giovanni Massaro che permette alle Fiamme di uscire da una situazione potenzialmente pericolosa. Il primo tempo si chiude con i padroni di casa in attacco.
Al rientro in campo le Fiamme iniziano a dettare legge fin da subito e dopo 3 minuti arriva la meta-capolavoro di Carlo Canna (oggi Man of the match) che scavalca gli avversari con un calcio, recupera il pallone e va a schiacciare sotto i pali. Con la trasformazione di Nicola Benetti il punteggio sale sul 12 a 3 per i padroni di casa. Ma gli ospiti non si abbattono e all’11’ accorciano le distanze dalla piazzola con Marcato: 12 a 6. A riportare gli avversari oltre il break ci pensa Nicola Benetti con un piazzato al 14’ minuto: 15 a 6. L’insidia però è dietro l’angolo: al 21’ l’arbitro Damasco estrae il cartellino giallo per Luca Mammana. Neanche il tempo di accomodarsi sulla panca dei cattivi per il seconda linea cremisi che il Petrarca mette a segno la zampata: approfittando della superiorità numerica, con un’azione di rolling maul, i veneti mettono a segno la meta che, dopo la trasformazione di Menniti-Ippolito, li porta a soli due punti dalle Fiamme: 15 a 13. Il XV della Polizia di Stato non tira i remi in barca e continua a costruire gioco costringendo gli avversari al fallo. Così dal piede di Nicola Benetti arrivano tre calci (26’, 32’ e 41’) che chiudono il match con il punteggio di 24 a 13. A tempo scaduto il mediano di mischia cremisi calcia il pallone in tribuna e il match si chiude con le Fiamme che conquistano quattro punti.

IL TABELLINO

Sabato 1 novembre 2015 ore 15.00
Caserma “S. Gelsomini”
III giornata Eccellenza 2014/15
Fiamme Oro Rugby v Petrarca Padova 24-13 (5-3)

Marcatori:
PRIMO TEMPO: 11’ cp Menniti Ippolito (0-3), 15’ m. Bacchetti (5-3)
SECONDO TEMPO: 3’ m. Canna tr Benetti (12-3), 11’ cp Marcato (12-6), 14’ cp Benetti (15-6), m Zago tr Menniti Ippolito (15-13), 26’ cp Benetti (18-13), 32’ cp Benetti (21-13), 41’ cp Benetti (24-13)

Fiamme Oro Rugby: Barion, Marinaro (23’ pt Forcucci), Sapuppo, Massaro, Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta (23’ st Balsemin), Favaro, Zitelli, Sutto, Cazzola F (12’ st Mammana), Ceglie (16’ st Di Stefano), Vicerè (23’ st Cerqua), Naka (12’ st Cocivera)
A disposizione non entrati:Calabrese, Gasparini
All. Pasquale Presutti

Petrarca Padova: Menniti-Ippolito, Woodhouse, Favaro, Bettin, Rossi, Marcato (18’ st Capraro), Su’A, Zago, Conforti (33’ pt Nostran temp. – 24’ st), Giusti, Trotta, Eru, Garfagnoli (18’ st Leso), Bigi, Zani (16’ st Vento - 31’ st Bellini)
A disposizione non entrati: Delfino, Artuso, Francescato
All. Andrea Moretti

Arbitro: Damasco (Napoli)
Cartellini gialli: 21’ st Mammana (FFOO)
Man of the match: Carlo Canna (FFOO)
Calciatori: FFOO: Benetti 5/6 (tr 1/2, cp 4/4) ; PETRARCA: Menniti-Ippolito 2/2 (tr 1/1, cp 1/1), Marcato 1/2 (cp 1/2)
Punti conquistati: Fiamme Oro Rugby 4, Petrarca Padova 0
Note: Spettatori ca. 600, giornata gradevole, Man of the match premiato dal  presidente del Cnar Maurizio Bancini.

1 novembre 2014 - Cristiano Morabito - Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby