mercoledì 19 agosto 2015

Migranti, Ue, in sei mesi 400mila richieste asilo



Il traghetto Eleftherios Venizelos, con a bordo almeno 1.700 migranti, è salpato questa mattina dall'isola di Kos, nell'Egeo orientale, diretto a Salonicco ma nel corso del viaggio farà tappa anche sulle isole di Kalymnos e Leros dove saliranno a bordo altri rifugiati. Lo riferisce l'edizione online del quotidiano To Vima secondo cui la nave, dopo aver fatto rifornimenti, tornerà a Kos e nelle altre isole per trasferire sul continente altri migranti. 

Nel frattempo si è appreso che il governo di Atene ha in programma di noleggiare un altro traghetto per ospitare e quindi trasferire altri 2.500 migranti e rifugiati allo scopo di alleviare almeno in parte la pressione sulle isole. Un portavoce del governo ha spiegato che la nave sarà utilizzata per raccogliere i rifugiati provenienti dalle isole e per effettuare le operazioni di identificazione e di registrazione, in quanto sulle isole non ci sono le necessarie infrastrutture nè le relative risorse umane.

«Da gennaio a giugno 2015 l'Ue ha ricevuto già più di 400mila richieste di asilo. Il totale del 2014 era stato di 600mila», lo ha detto un portavoce della Commissione Ue spiegando: «non si tratta di una crisi greca, o italiana, o tedesca. Questa è una crisi migratoria globale che richiede azioni congiunte coraggiose».

Tracciando una roadmap della Commissione Ue per far fronte all'emergenza a cui occorre dare una «risposta europea», il portavoce ha reso noto che il 25 e 26 agosto è previsto un incontro in Grecia, per applicare l'approccio hotspot (centri di smistamento tra richiedenti asilo e migranti economici) nel Pireo. Il commissario all'Immigrazione Dimitris Avramopouolos sarà a Calais entro la fine del mese. Intanto i servizi dell'esecutivo stanno lavorando alle richieste di fondi di emergenza avanzate da Ungheria, Francia e Austria. L'esborso della prima tranche di aiuti alla Grecia, per un totale di 30 milioni, sarà invece effettuato nelle prossime ore.

Secondo l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unchr), che ha criticato il governo greco per la pessima gestione della crisi migratoria, solo la scorsa settimana sono arrivati in Grecia 20.843 migranti, mentre nel mese di luglio ci sono stati 50.242 arrivi, di più di tutti gli arrivi registrati lo scorso anno.

FONTE: ilmessaggero.it