martedì 12 gennaio 2016

Istanbul: kamikaze in piazza Sultanahmet, 10 morti e 15 feriti

(Epa)


Un siriano di 28 anni si è fatto esplodere nei pressi dell’obelisco di Teodosio provocando 10 vittime. La maggior parte dei morti, 9 persone, sono tedeschi, fa sapere il premier turco. Almeno 15 i feriti, in gran parte cittadini stranieri

Un nuovo attentato In Turchia. Almeno 10 persone sono morte e almeno altre 15 sono rimaste ferite in seguito a una esplosione a Istanbul. La deflagrazione è avvenuta a piazza Sultanahmet, nel centro della città turca, nei pressi dell’obelisco di Teodosio.

Un kamikaze, un siriano di 28 anni, si è fatto esplodere all’interno della piazza. Diverse ambulanze sono giunte sul posto e la polizia ha isolato la zona. La maggior parte delle vittime, sono tedesche: a confermarlo in una telefonata alla Cancelliera Merkel il primo ministro turco Ahmet Davutoglu. Era stata la stessa Merkel a spiegare «è stato colpito un gruppo di turisti della Germania». La Bild, citando altre fonti turche, parla di 9 turisti tedeschi morti. Notizia poi confermata anche dal governo turco. Tra le vittime, fa sapere il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, anche dei turchi. Feriti anche un norvegese e almeno un peruviano.

La zona

Testimoni hanno detto di aver udito un forte scoppio e poi un grande caos successivo. La zona in cui è avvenuta l'esplosione si trova vicino ad altri importanti monumenti come la Moschea Blu, Santa Sofia e il palazzo Topkapi.

Il precedente

Un anno fa un'attentatrice suicida si fece esplodere per colpire una stazione di polizia per i turisti nella stessa piazza, uccidendo un poliziotto e ferendone un altro. L'attacco fu inizialmente attribuito a un gruppo di estrema sinistra, ma le autorità fecero sapere in seguito che la kamikaze era sospettata di legami con i militanti dello Stato islamico. La Turchia è un obiettivo per il gruppo, cui sono stati attribuiti due attentati l'anno scorso a Suruc, vicino al confine siriano, e nella capitale Ankara in cui morirono più di 100 persone. La violenza nel Paese è aumentata anche nella zona curda a sudest, da quando è crollato il cessate il fuoco con il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk). Il gruppo, tuttavia, negli ultimi anni generalmente non ha colpito obiettivi civili nelle città esterne alla regione sudorientale.

Riunione

Il premier turco, Ahmet Davutoglu, ha convocato un gabinetto d'emergenza dopo l'esplosione. Al vertice sulla sicurezza partecipano, tra gli altri, il ministro dell'Interno, Efkan Ala, e il numero uno dell'intelligence, Hakan Fidan, come riferisce l'agenzia di Stato Anadolu.

Il kamikaze

Secondo fonti dell'intelligence turca la matrice dell'attentato è riconducibile all'Isis. Il vicepremier turco Numan Kurtulmus ha fatto sapere che l’attentatore suicida è un siriano di 28 anni.

FONTE: corriere.it