sabato 16 gennaio 2016

Al Qaeda assalta due hotel e un café degli stranieri in Burkina Faso. Blitz nella notte libera 126 ostaggi. Almeno 23 morti, 4 jihadisti uccisi


La capitale Ouagadougou sotto attacco.
 
Almeno ventitrè persone, di 18 nazionalità diverse, sono morte nell’assalto all’hotel-casinò Splendid e al Café Cappuccino nella capitale del Burkina Faso Ouagadougou, molto frequentato da occidentali. Quatto jihadisti sono stati uccisi, fra di loro due donne. L’azione è stata rivendicata da Al Quaeda nel Maghreb islamico.  

Le forze di sicurezza hanno dato via al blitz nelle prime ore di oggi, entrando dalla lobby dell’albergo, parzialmente in fiamme. Contro gli agenti sono stati esplosi numerosi colpi di mitra, e sono state incendiate delle auto. Circa 30 ostaggi, tra cui il ministro del Lavoro sono stati liberati, mentre circa 33 persone sono state ricoverate in ospedale con ferite, ha riferito il ministro delle Comunicazioni Remis Dandjinou. Con il passare delle ore e la continuazione del blitz il totale delle persone liberate è salito a 126. 

ANCORA IN CORSO UN TERZO ASSALTO  
Mentre le precedenti operazioni sono terminate verso le 9 della mattina, è continuato l’assalto all’hotel Ybi, vicino al Café Cappuccino, dove sarebbe stato ucciso un quarto attentatore. 

L’AZIONE DEL COMMANDO  
Sarebbero almeno cinque i terroristi entrati in azione e tra di loro ci sarebbe anche una donna. È quanto riferisce una tv locale. Secondo altre fonti sarebbero almeno 15. L’albergo Splendid è frequentato soprattutto da stranieri, uomini d’affari e personale dell’Onu. Nel mirino anche un vicino caffè di stile occidentale. «È un atto terroristico», ha prontamente annunciato ieri sera l’ambasciata francese a Ouagadoudou.  

LIBERATE 126 PERSONE, C’ERA ANCHE UN MINISTRO. ALMENO 20 MORTI  
Poco prima delle 3 di notte un blitz ha liberato circa 63 ostaggi. Ad annunciarlo è il ministro per le Telecomunicazioni, Remis Dandjinou, il quale ha aggiunto che tra gli ostaggi tenuti nello Splendid Hotel e liberati c’era anche il ministro dei Lavori Pubblici, Clement Sawadogo. 
Gli ostaggi sono stati tratti in salvo dalle forze di sicurezza del Burkina Faso, aiutate dai militari francesi e dagli agenti dei servizi di intelligence statunitensi che hanno cercato di mettere in sicurezza l’hotel. Al momento nella struttura resta ancora un non meglio precisato numero di ostaggi.  
Secondo quanto diffuso dall ministro dell’Interno Simon Compaore sarebbero almeno dieci i cadaveri rinvenuti all’interno del Cappuccino Café, il bar assaltato dai terroristi e che sorge a pochi passi dall’hotel dove gli assalitori tengono ancora in ostaggio decine di persone. Il bilancio per ora conta 20 vittime. 

FONTE: lastampa.it