venerdì 1 luglio 2016

Saldi al via in tutta Italia (eccetto Sicilia). Ecco come non sbagliare gli acquisti scontati

Dal 2 luglio fino al 27 agosto. Il risparmio dal 30 al 50%. «Una spesa a famiglia di 116 euro», secondo Federconsumatori. Vestiti a fiori, jeans e zaini i capi su cui puntare. Senza farsi prendere dalla sindrome degli acquisti e con un occhio al cartellino

Sabato 2 luglio prendono il via i saldi estivi in tutta Italia (a eccezione della Sicilia), anche se molti negozi, circa 1 su 3, di fatto già applicano sconti alla clientela. Fino al 27 agosto c’è tempo per fare affari e per riuscire a comprare a un prezzo scontato quel capo di tendenza o quel sogno nel cassetto inaccessibile a prezzo pieno in stagione. I dati, quelli più istituzionali, non solo incoraggianti: «Solo una famiglia su tre sceglierà di acquistare a saldo, con una spesa di appena 116 euro a famiglia, per un giro d’affari complessivo che non raggiungerà il miliardo di euro» si legge in una nota di Federconsumatori e Adusbef. Ecco allora quali sono, in base al budget di ciascuno, i dieci acquisti da fare (o da non fare) per lui e per lei in questi due mesi di ribassi. Il risparmio su vestiti e accessori parte dal 30 per arrivare al 50%, ma verso fine saldi si va anche oltre. Anche per i capi pregiati nelle boutique. L’abilità sta nel capire che cosa comprare senza farsi trascinare dalla sindrome dell’acquisto e dall’euforia da risparmio.

Immancabile acquisto durante i saldi: un paio di jeans. Che siano a vita alta, bassa, a zampa, a sigaretta, skinny o boyfriend, un paio di jeans sono un evergreen nel guardaroba (maschile e femminile) e sono in grado di risolvere situazioni di look in base a come si completa l’outift. E per le donne il tocco di eleganza: regalatevi anche una camicia bianca. Per essere chic quanto Rosie Huntington-Whiteley.

Sono un must dell’estate 2016 ma la loro allegria e il loro colore sono una certezza anche per le prossime stagioni calde: i pon pon. Spopolano quelli ai piedi, su sandali flat o dal tacco a spillo. Rihanna docet (sono suoi i sandali nella foto). Se non avete il coraggio di osare, comprate una borsa, una maglia o un paio di shorts con pon pon alla fine: un acquisto a prezzi ribassati per essere di tendenza.

FONTE: Federica Bandirali (corriere.it)