domenica 17 luglio 2016

Armenia, gruppo armato per le strade della capitale: un morto e diversi feriti

http://www.lastampa.it/rf/image_lowres/Pub/p4/2016/07/17/Esteri/Foto/RitagliWeb/431-kCmD-U108012983660475XF-1024x576@LaStampa.it.jpg
Assalto a una stazione di polizia

Un gruppo armato sta provando a prendere il controllo di alcuni edifici governativi a Yerevan, in Armenia. Ci sarebbero un morto e diversi feriti.  

L’attacco sarebbe stato sferrato da sostenitori del leader del Movimento Nuova Armenia, Zhirayr Sefilyan, che ne chiedono il rilascio. Sefilyan era stato arrestato a 20 giungo per detenzione di armi con l’accusa di voler mettere in piedi un’organizzazione criminale. Pochi giorni prima del fermo aveva annunciato l’intenzione di voler istituire un nuovo movimento di opposizione chiamato Comitato di Resistenza Nazionale. «Abbiamo un governo traditore - aveva detto - e dobbiamo creare un’alternativa che assuma la funzione di governare il paese, con l’aiuto del popolo e dell’esercito il più presto possibile». 

Gli uomini armati hanno preso in ostaggio durante l’assalto a una stazione di polizia il capo degli agenti Valery Osipyan. La zona vicino al commissariato è isolata. le strade sono tutte bloccate. Giornalisti locali riportano che i social network nel Paese sarebbero stati bloccati per evitare il diffondersi di notizie false.  

FONTE: lastampa.it